rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Truffa

Accuse di riciclaggio di denaro, in carcere Luca Dordolo

Secondo le accuse l'ex consigliere comunale sarebbe stato parte integrante di un sistema consolidato

Arrestato Luca Dordolo, ex capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale a Udine tra il 2013 e il 2018, celebre per le sue posizioni radicali. L'ipotesi di reato che lo coinvolge è quella di concorso in truffa. Dordolo, esperto di bitcoin, avrebbe utilizzato le criptovalute come uno strumento per riciclare denaro ‘sporco’, provento di diverse truffe. Il sistema – secondo le risultanze invesrtigative – prevedeva la vendita di case e vetture fittizie che si sarebbero potute comprare a prezzi vantaggiosi attraverso aste pubblicizzate online. Sarebbero almeno sette le persone ingannate e circa 200 mila euro i guadagni ottenuti illecitamente anche attraverso la consegna di caparre. L’indagine è condotta dal Nucleo di Polizia Economico Finanziario della Guardia di Finanza di Milano e ha portato alla custodia cautelare del friulano e dell’uomo al centro del presunto sistema truffaldino, il 30enne molisano Manuel Miele. Secondo le Fiamme Gialle il ruolo di Dordolo era fondamentale, vista la sua esperienza "nell'utilizzo di strumenti informatici, nel crittografare i dati di rilievo investigativo e nella compravendita di valute virtuali”. L’ex consigliere si trova ora in custodia cautelare nel carcere di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accuse di riciclaggio di denaro, in carcere Luca Dordolo

UdineToday è in caricamento