Ispettore della Squadra mobile di Udine arrestato dai Carabinieri

Giuseppe De Falco è accusato di concorso esterno in associazione a delinquere e rivelazione di segreto d'ufficio. I fatti sono legati a un'indagine su una truffa milionaria nel settore dei pannelli fotovoltaici

Giuseppe De Falco, ispettore 52enne della Squadra mobile di Udine, è stato arrestato oggi dai Carabinieri di Sacile. Le accuse mosse nei suoi confronti parlano di  concorso esterno in associazione a delinquere e favoreggiamento e rivelazione di notizie coperte dal segreto d’ufficio.

Il funzionario avrebbe rivelato i particolari di un' indagine che stava svolgendo per conto della Procura di Udine su una truffa milionaria nel settore dell'installazione pannelli fotovoltaici. Pare addirittura che in alcuni casi avrebbe creato, assieme a dei complici, le condizioni per la truffa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Della vicenda è titolare il sostituto procuratore Federico Facchini che ha chiesto e ottenuto la misura cautelare dal giudice Alberto Rossi del tribunale di Pordenone.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge d'acqua dolce in Friuli: ecco dove fare il bagno

  • Aumentano i contagi in Croazia: Lubiana pensa a toglierla dall'elenco dei paesi "sicuri"

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

  • Moto contro auto a Udine, centuaro in ospedale in gravi condizioni

  • Colto da un malore in moto, deceduto un uomo

  • Spara due volte alla moglie poi si toglie la vita, gravissima una donna originaria di Lusevera

Torna su
UdineToday è in caricamento