Ispettore della Squadra mobile di Udine arrestato dai Carabinieri

Giuseppe De Falco è accusato di concorso esterno in associazione a delinquere e rivelazione di segreto d'ufficio. I fatti sono legati a un'indagine su una truffa milionaria nel settore dei pannelli fotovoltaici

Giuseppe De Falco, ispettore 52enne della Squadra mobile di Udine, è stato arrestato oggi dai Carabinieri di Sacile. Le accuse mosse nei suoi confronti parlano di  concorso esterno in associazione a delinquere e favoreggiamento e rivelazione di notizie coperte dal segreto d’ufficio.

Il funzionario avrebbe rivelato i particolari di un' indagine che stava svolgendo per conto della Procura di Udine su una truffa milionaria nel settore dell'installazione pannelli fotovoltaici. Pare addirittura che in alcuni casi avrebbe creato, assieme a dei complici, le condizioni per la truffa.

Della vicenda è titolare il sostituto procuratore Federico Facchini che ha chiesto e ottenuto la misura cautelare dal giudice Alberto Rossi del tribunale di Pordenone.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

  • Lorenzo, una vita spezzata a soli 22 anni

Torna su
UdineToday è in caricamento