rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Majano

Ricatti, richieste di denaro e inseguimenti: arrestato un minorenne

Un ragazzo di Majano è stato condotto in una struttura in Veneto. Avrebbe intascato circa 1000 euro da un compaesano che voleva riavere la sua moto

Estorsione, in concorso con il padre (già in carcere per altri motivi). È per questa ipotesi di reato che un 17enne di Majano, di etnia rom, è stato arrestato dai carabinieri della stazione del paese collinare, in collaborazione coi colleghi di San Daniele. Il giovane e il padre avrebbero ricattato una famiglia del posto, facendosi consegnare circa 1000 euro in contanti. 

Il fatto

Vittima del reato un uomo della zona, che nei mesi passati aveva subito il furto della sua motocicletta. Contattato dal minorenne  si sarebbe visto richiedere — secondo la ricostruzione dei fatti — diverse somme per riaverla indietro, fino ad arrivare alla cifra contestata. A un certo punto della trattativa il ragazzo avrebbe inserito nella sua narrazione anche una fantomatica banda di marocchini, che — se non accontentati nelle loro richieste — avrebbero indirizzato le loro attenzioni sulla figlia del proprietario della due ruote. A quel punto l’uomo si è rivolto ai carabinieri. 

L’arresto

I militari, dopo una serie di operazioni compreso anche un inseguimento in mezzo ai campi, nei giorni scorsi hanno condotto il minore in una struttura ad hoc in Veneto. La moto è stata ritrovata, ma alcuni aspetti della vicenda (come il ruolo del padre del giovane) vanno ancora chiariti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricatti, richieste di denaro e inseguimenti: arrestato un minorenne

UdineToday è in caricamento