Espulso dall'Italia, non se ne va e viene arrestato due volte in 24 ore

Si tratta di un 19enne marocchino, arrestato dai carabinieri l'altro giorno a Mortegliano e ieri a Latisana. È destinatario di un provvedimento di espulsione emesso dalla Prefettura di Gorizia

Arrestato a Latisana per furto - dai carabinieri del Norm - , porto abusivo oggetti atti ad offendere e resistenza a pubblico ufficiale un 19enne marocchino. Dopo aver rubato una bicicletta in un’abitazione stava cercando di forzare con un coltello la porta di un’altra casa. Niente di straordinario fino a questo momento, se non fosse che il protagonista della vicenda - già destinatario di un decreto di espulsione firmato dal Prefetto di Gorizia nel luglio scorso - è la stessa persona che nel corso della nottata precedente era stata arrestata dai carabinieri della Stazione di Mortegliano in una situazione analoga. Come mai ha potuto delinquere ancora, a distanza di così breve tempo? Semplicemente è stato rimesso in libertà nel corso del pomeriggio di ieri, a seguito della convalida del precedente arresto ed al rinvio dibattimentale previa sospensione del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trans nuda in mezzo alla strada, un carabiniere chiede 1 milione di risarcimento danni

  • Dà fuoco al marito cospargendolo di benzina, è madre di due ragazzi udinesi

  • Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

  • Schianto mortale sulla Ferrata, perde la vita a soli 22 anni

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Terrore in pasticceria, i clienti si nascondono in bagno

Torna su
UdineToday è in caricamento