menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Egitto, arrestato il consulente della famiglia Regeni

Si tratta di Ahmed Abdallah, presidente del consiglio d'amministrazione della Commissione egiziana per i diritti e le libertà

Il consulente della famiglia Regeni in Egitto - Ahmed Abdallah -  è stato arrestato nella capitale Il Cairo. La conferma della notizia è arrivata dall'avvocato della famiglia di Giulio Regeni, Alessandra Ballerini e da Amnesty International. 

L'arresto di Abdallah, presidente del consiglio d'amministrazione della Commissione egiziana per i diritti e le libertà (Ecrf), ong che sta offrendo attività di consulenza ai legali di Regeni, ha precisato Ballerini ad Askanews «è avvenuto nella notte tra domenica e lunedì». Al momento la famiglia Regeni, ha aggiunto il legale, «non ha rilasciato dichiarazioni»

LA FAMIGLIA. I Regeni si dicono «angosciati» per l'arresto di Abdallah. Secondo Amnesty International «Ahmed Abdullah è stato prelevato nella sua abitazione nella notte tra il 24 e il 25 aprile dalle Forze speciali. È accusato di istigazione alla violenza per rovesciare il governo, adesione a un gruppo "terroristico" e promozione del "terrorismo"». Ieri la giornalista Basma Mostafa, che aveva intervistato la famiglia presso la quale erano stati trovati i documenti intestati a Giulio Regeni, ed altri sei suoi colleghi sono stati arrestati vicino piazza Tahrir. Mostafa e un altro reporter sono stati poi rilasciati. Anche quattro giornalisti francesi sono stati fermati a Dokki. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento