menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Audi gialla dopo essere stata data alle fiamme

L'Audi gialla dopo essere stata data alle fiamme

Catturato all'estero il presunto autista dell'Audi gialla

Le manette sono scattate al confine tra Grecia e Albania, nei confronti di un 36enne di nazionalità albanese. Nel gennaio scorso una banda di criminali terrorizzò il nordest tra sparatorie e inseguimenti

La folle corsa per uno di loro sembra essere finita. I carabinieri di Venezia ne sono convinti: è stato catturato il presunto autista dell'Audi gialla, il famigerato bolide che seminò il terrore a Nordest alcuni mesi fa tra inseguimenti, fughe contromano in autostrada e sparatorie con le forze dell'ordine. Fece impressione l’episodio verificatosi sul Carso triestino, con una sparatoria e la fuga dei malviventi. L’auto venne poi bruciata a Oné di Fonte, nel Trevigiano. Troppa la pressione di tutte le forze dell'ordine per continuare quello che per i delinquenti che viaggiavano sulla costosa auto, rubata, sembrava essere un'aperta sfida agli uomini in divisa. 

SCATTANO LE MANETTE. L’arresto è scattato al confine tra l’Albania e la Grecia: in manette un albanese di 36 anni. L’auto, trafugata a Milano il 26 dicembre 2015, era sempre riuscita a fuggire agli inseguimenti delle forze dell’ordine procedendo a folle velocità. In un caso, i banditi erano riusciti ad allontanarsi procedendo contromano il Passante e uscendo al casello di Spinea, sfondando la barriera di chiusura. L’uomo, nel quadro delle indagini coordinate dalla Procura di Venezia, è stato bloccato tramite il servizio di cooperazione internazionale del Ministero dell’Interno e con la collaborazione della polizia ellenica.

IL RITROVAMENTO DELLA VETTURA. La "caccia" all’Audi gialla si era conclusa il 25 gennaio scorso, quando a Onè di Fonte (Treviso) era stata trovata la carcassa bruciata della vettura, ma non si erano concluse le indagini per identificare i componenti della banda. Le indagini hanno così portato all’arresto di V.R., ritenuto il conducente dell’auto protagonista delle scorribande lungo le strade e autostrade del Nordest. L’uomo è attualmente in custodia in un carcere greco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento