Aree cani terreno di prostituzione e siringhe: il Comune spende 25mila euro

Con l'investimento effettuato sarà possibile far rispettare degli orari di apertura e chiusura delle strutture di via Marsala e parco Moretti

L'area di via Marsala

Chiusura notturna delle aree di sgambamento cani di via Marsala e al Parco Moretti. Lo ha deciso l'Amministrazione comunale a causa del diffondersi di episodi di prostituzione e di ritrovamenti di siringhe. Così è arrivata la decisione di fissare degli orari di accesso definiti: per l'area di via Marsala, per cui il provvedimento è stato sollecitato dal Consiglio di quartiere presieduto da Carlo Alberto Lenoci, dalle 7 alle 21 (dal primo aprile al 30 settembre) e dalle 8 alle 18 (dal primo ottobre al 31 marzo); per quella al parco, invece, è prevista una interruzione anche durante il giorno per rispettare la fascia di riposo: si potrà quindi entrare dalle 7 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 21 (orario estivo), dalle 8 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19 (orario invernale). Il Comune darà in appalto il servizio di apertura e chiusura, con una spesa annua di circa 25mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

Torna su
UdineToday è in caricamento