rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
patrimonio artistico / Centro / Piazza della Libertà

Udine: restituito alla città uno dei suoi simboli

Sono finiti i lavori di restauro dell’Arco Bollani, prestigiosa opera del Palladio del XVI secolo. Si trova all'inizio della salita del Castello

È tornato al suo antico splendore l’Arco Bollani, attribuito ad Andrea Palladio, che si trova in piazza Libertà e delimita l’accesso alla salita del Castello di Udine. Il manufatto datato 1556, uno dei simboli della città di Udine, è stato ripulito e sistemato grazie ad una donazione della Danieli di Buttrio

Le donazioni della Danieli di Buttrio

Il restauro

I restauratori hanno operato sotto il coordinamento degli uffici comunali del capoluogo friulano e della soprintendenza. Il primo trattamento su tutte le superfici ha eliminato muschi e licheni, poi è stata effettuata una pulizia delle parti in pietra con una soluzione di acqua e bicarbonato di ammonio mediante spazzole adatte. Si è passati ad una fase di stuccatura per sigillare e bloccare le eventuali infiltrazioni di acqua nella pietra. Preservata la copertina in piombo poiché presentava spaccature che facevano filtrare acqua nelle parti lapidee. E infine è stato distribuito un protettivo idrorepellente e biocida per preservare l’arco nel tempo. L'intervento più significativo la messa in sicurezza di una pietra che non risultava ben ancorata al suo supporto.

La storia

L'Arco Bollani è un arco celebrativo situato a lato di piazza Libertà costruito nel 1556. Fu commissionato ad Andrea Palladio dal luogotenente veneto (poi vescovo) Domenico Bollani (1514-1579). Situato ai piedi della salita che porta al Castello, l'arco, a singolo fornice, voleva essere sia autocelebrativo sia caratterizzare la piazza dandole una connotazione veneziana segnando l’ingresso del percorso per arrivare al Castello di Udine, centro di potere della Serenissima. I lavori, cominciati nell'aprile del 1556, si conclusero quattro mesi dopo, quando fu issato il leone marciano con le ali di rame.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udine: restituito alla città uno dei suoi simboli

UdineToday è in caricamento