menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il centro islamico di via del Vascello

Il centro islamico di via del Vascello

Islam a Udine: le moschee sono destinate a crescere?

Sono quattro i centri dove praticare il culto tra Udine e provincia, due in città, uno a Tarcento e l'altro a San Daniele. La maggior parte dei frequentanti sono di origine magrebina o kossovara

Cresce il culto dell' Islam in provincia di Udine. Ai centri "storici" di via del Vascello e via San Rocco si sono aggiunti quelli di Tarcento e San Daniele, e sembra proprio che possano arrivarne degli altri. Almeno questo è il proposito di Alessandro Spartà, portavoce dell'associazione Al Salam e legale rappresentante della moschea di via San Rocco, che ne ha parlato al Gazzettino. Le nuove "apertura" chiarmente non devono essere a prescindere, ma vanno giustificate da dati oggettivi.

Spartà ha dichiarato che "sarebbe bello, tenendo conto della disponibilità economica ma sopratutto di poter contare su numeri che giustifichino l'apertura di una moschea, avere sedi in tutto il Friuli. Una presenza di fede che viene accettata ormai da chi non è musulmano".

I centri attualmente attivi in zona sono fequentati in larga parte da magrebini (marocchini, tunisini, algerini) e kossovari.

In città, come già ricordato, è possibile praticare il culto dell'Islam in via San Rocco, dove i locali sono stati acquistati grazie all'autofinanziamento dei fedeli, e in via del Vascello, dove invece viene pagato un affitto mensile di 2.000 euro, con i fedeli di quel centro che sarebbero intenzionati a imitare la stessa operazione di compravendita esercitata dai confratelli della zona ovest.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento