menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cuore di Udine in continua evoluzione: aprirà un Befed e rifiorirà la Corte del Giglio

Ancora cambiamenti per il centro storico della città che, fra pedonalizzazione e chiusura al traffico, vivrà nel 2017 una rivoluzione totale. L'idea è la trasformazione della corte interna del Complesso Plurifunzionale Futura in nuova galleria (semi-coperta) da sfruttare per lo shopping, il food ed eventi

Solo sabato sera si è festeggiata la nascita del Villaggio dei Pecile, la nuova rete che riunisce una cinquantina di imprenditori che gravita intorno a Largo del Pecile. Tanti gli obiettivi da raggiungere, in particolar modo il rilancio commerciale sulla sponda nord ovest del cuore di Udine. Una bella novità per il centro storico della città che sarà arricchita da altri due imminenti cambiamenti: l'apertura del nuovo "Befed", al civico 5 di Largo del Pecile, e il nuovo progetto che coinvolgerà l'attigua e trascurata Corte del Giglio, l'area attualmente semi deserta posta dentro il Complesso Plurifunzionale Futura, che unisce con due ingressi privati Largo del Pecile con via dei Sarpi. 

Corte del Giglio: Negli scorsi giorni sono infatti andati all'asta diversi spazi presenti all'interno della corte coperta, ovvero gli ex uffici della concessionaria Manzoni che erano di proprietà della “Clocchiatti Tobia” spa di Povoletto, costruttrice della stessa struttura inaugurata a maggio del 1989. Le superfici commerciali sono state acquisite da alcuni proprietari che hanno in mente un vero e proprio rilancio dello spazio che presenta delle peculiarità mai utilizzate fino ad ora. L'idea dei nuovi proprietari, ancora in fase di progettazione, prevede che la zona si riempia di attività commerciali diversificate in shop and food che si coordineranno per sfruttare appieno la copertura “all'aperto” presente, creando quello che sarà un vero e proprio salotto riparato. La corte sarà arredata con piante e altri elementi che cambieranno di volta in volta in base alle stagioni creando ogni 4 mesi atmosfere nuove e attraenti.

Corte del Giglio-2“Il progetto è davvero interessante e spero si realizzi - ci ha spiegato Edgardo Bassani, dell'omonima agenzia immobiliare presente proprio in zona, che ha curato la vendita o gli affitti di alcune superfici-. Immagino ci siano però dei problemi da superare. Il palazzo ha proprietari con interessi diversi ed è difficile mettere tutti d'accordoc'è chi ha il posto macchina, chi ci abita, chi ha un ufficio o un negozio. Nel mio – ha aggiunto Bassani ho fatto il possibile per animare la zona e sono fiero di aver “portato”, vendendo o affittando, realtà come "Gabin" e il "Sa di tappo" in via dei Rizzani e ora il "Befed" che prende il posto della precedente banca. Essendoci poi i due ingressi per deviare in centro, la tettoia per proteggere i clienti dalla pioggia, gli spazi per poter mettere dei tavolini o fare alcuni eventi, si creerebbe un'enorme attrazione con relativo passaggio pedonale e una conseguente rivalutazione immobiliare. Sarebbe – conclude Bassani - una vera rifioritura della Corte del Giglio”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento