menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale recuperato

Il materiale recuperato

Trucco del bancomat rubato, fermata una coppia con precedenti in tutta Italia

L'ennesima vittima di un uomo e una donna è stata una 85 enne udinese. I due sono stati scoperti dagli uomini della Questura cittadina

Aspettano la loro vittima allo sportello bancomat, la distraggono dicendole che le è caduta una banconota, la malcapitata si concentra sul denaro e loro – nel frattempo – sostituiscono la carta di debito con un'altra. È accaduto il 2 febbraio, in un istituto del centro. Protagonisti due cittadini romeni –  il 37enne R.G. e la 32 enne A.T. –. A farne le spese una 85 enne residente in città. 

I fatti

Dopo la denuncia dell'anziana gli uomini della Questura hanno visionato i filmati interni della banca, scoprendo la dinamica dei fatti. Mentre l’uomo simulava di compiere un’operazione allo sportello, captando il codice segreto della signora, la complice, dopo aver gettato a terra una banconota, attirava l’attenzione della vittima, indicandole la banconota che era caduta. Mentre la signora si voltava chinandosi per raccoglierla, l’uomo, con destrezza, sostituiva la tessera bancomat ancora nella feritoia con un’altra. La vittima, soltanto il giorno successivo, si è resa conto che la tessera bancomat in suo possesso, dello stesso istituto di credito, fosse intestata ad un'altra persona, poi risultata vittima dello stesso metodo il primo febbraio di un furto avvenuto in Veneto.

Le indagini

L'attività investigativa ha permesso di individuare e identificare i due autori del crimine e la loro auto. Nella mattina del 5 febbraio i due rumeni sono stati bloccati da personale della Polizia stradale di Palmanova mentre, percorrendo la A4, si stavano allontanando dal Friuli. Il personale della Squadra mobile li ha così sottoposti a fermo di Indiziato di delitto. Sono stati trovati in possesso di documenti rumeni, verosimilmente contraffatti, circa 1500 euro, capi di abbigliamento di lusso, articoli per la casa e generi alimentari, in parte risultati acquistati con la tessera bancomat della signora derubata. Ieri, in sede di udienza di convalida, il fermo è stato convalidato ed è stata disposta nei loro confronti la custodia cautelare in carcere. La coppia è risultata essere responsabile di numerosi furti avvenuti con lo stesso “modus operandi” nel nord e centro del nostro Paese.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento