menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sono 140 i comuni a rischio sismico, di cui 32 nella zona rossa

Presentata la 43a raccolta di statistiche sulla nostra Regione. Crescono i residenti, calano le imprese e tiene il comparto agricolo

I residenti in Fvg al 31.12.2012 erano 1.221.860 (+0,3%); a Trieste la popolazione diminuisce (-0,3%), mentre la crescita maggiore si è avuta in provincia di Pordenone (+0,7%). I posti letto negli istituti di cura pubblici e privati nel 2012 erano 4.499 per 1.248.650 giornate di degenza (7,8 giorni in media). I decessi nel 2012 sono stati 13.595, di cui il 33,8% per malattie del sistema cardiocircolatorio e il 31,6% per tumori. I nati nei punti nascita sono stati 9.905, di cui il 69,4% con parto spontaneo. Gli infortuni sul lavoro sono stati 17.743 nel 2012, di cui 19 mortali. Sono alcuni dati pubblicati nel 43/o annuario statistico 'Regione in cifre', il più longevo d'Italia.

La nuova edizione, da oggi sul sito www.regione.fvg.it e distribuita in 3.300 copie in scuole, istituti di ricerca, associazioni, raccoglie le indicazioni e i suggerimenti dei lettori che hanno partecipato all'indagine di customer satisfaction effettuata nel 2012.
Nei 218 comuni del Fvg, la densità abitativa al 31.12.2012 era di 155,5 abitanti per kmq (nazionale è 198,1). I comuni in zone ad alto rischio sismico sono 140, di cui 32 nella zona 1, di massimo rischio. Cala la produzione di rifiuti solidi urbani, con una produzione pro capite di 452 kg nel 2012 (472 del 2011); il 57,5% dei rifiuti del 2012 è stato raccolto in maniera differenziata (media nazionale 39,9%).

Inoltre, aumenta il numero di passeggeri in transito per l'aeroporto di Ronchi dei Legionari e aumenta il traffico merci nei porti (+2,9%); calano, invece, i transiti autostradali (-7,0% nel 2012). Il traffico più intenso sulle strade si registra sulla SS14 nei pressi di Ronchi. Nel 2012 i permessi di costruire fabbricati residenziali hanno riguardato 2.142 abitazioni. Tiene il valore aggiunto dell'agricoltura (nel 2012 -0,4%; media nazionale -4,4%) e aumenta la produzione di vino (nel 2012, +1,1%; media nazionale -5,8%). A fine 2012 erano iscritte al registro delle imprese presso le Camere di commercio 108.530 imprese, con un saldo negativo di 1.168 unità. Le importazioni e le esportazioni si sono contratte, con un saldo commerciale positivo per 4.641 milioni Euro (5.460 del 2011).

Tasso di disoccupazione al 6,8%, in aumento; le assunzioni sono state 116.713; gli iscritti nelle liste di mobilità erano 17.608 contro i 15.541 di fine 2011. Pil 36.355 mln (+1,9%).

(ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento