rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
risoluzione contrattuale / Trivignano Udinese

Servizio mensa: anche l'ultimo Comune del Fvg rescinde il contratto con la ditta Ep

Il Comune di Trivignano Udinese ha deciso di risolvere il contratto di refezione scolastica con la ditta Ep, già al centro del "caso Udine"

Il caso era esploso a Udine durante la primavera del 2021, dopo che nell'autunno del 2020 le famiglie avevano cominciato a sollevare le proteste per la qualità dei piatti e altre criticità. Una storia che ha lasciato dietro di sè una lunga eco di polemiche, oltre che le dimissioni dell'allora assessora ai servizi educativi Elisa Asia Battaglia. Le innumerevoli segnalazioni avevano portato alle indagini della magistratura, culminate con gli arresti domiciliari di quattro persone il 15 luglio scorso. La bufera si era abbattuta a livello nazionale e, ovviamente, anche sul Comune di Udine, visto che la perquisizione aveva riguardato anche gli uffici dello stesso e un libero professionista (il tecnico nutrizionista) che collaborava con l'ente stesso. Oltre ad aver messo ai domiciliari quattro persone, carabinieri del Nas di Udine avevano anche messo obbligo di dimora nel Comune di residenza una quinta persona. 

Risolto il contratto con la Ep: il Comune di Udine assegna il servizio mense ad un'altra ditta

A quattro giorni dalla comunicazione dell'avvio delle indagini, il Comune di Udine aveva risolto il contratto la ditta perquisita, la Ep, "società di catering operante a livello nazionale, con sede legale a Roma ed operativa a Napoli". Da quel giorno, uno a uno anche tutto gli altri Comuni friulani avevano proceduto alle procedure di risoluzione contrattuale. Ne rimaneva soltanto uno: il Comune di Trivignano Udinese che, però, ha dato comunicazione della sua decisione presa lo scorso mercoledì 12. La giunta comunale ha deliberato la risoluzione del contratto di refezione scolastica.

"L’Amministrazione Comunale è venuta a conoscenza di un'intensa attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Udine, legata, tra l’altro, all’accertamento di presunte frodi commesse dai vertici e dagli addetti della Società appaltatrice EP, nella gestione dei servizi mensa di più Comuni tra cui il Comune di Trivignano Udinese", si legge nella delibera. Il Comune di Trivignano Udinese ha così "avviato un’approfondita attività di controllo sulla gestione dell’appalto da parte di  EP per verificare che l’esecuzione si svolgesse in conformità a quanto previsto nei documenti di gara" e "dai controlli effettuati sono stati riscontrati degli inadempimenti da parte dell’appaltatore nella esecuzione del suddetto contratto rep. 1119". 

Secondo il Comune, "sono di fatto emerse delle inconciliabili posizioni sull’applicazione del contratto e specificatamente in ordine al rapporto fiduciario intercorrente fra il Comune di Trivignano Udinese e l’impresa appaltatrice E.P. S.p.A. e che permangono degli elementi dubbi nella gestione dell’appalto e di parziale inadempimento da parte dell’appaltatore". Così la giunta ha votato per la risoluzione del contratto che era stato sottoscritto lo scorso 22 febbraio del 2019 e riguardava la scuola dell'infanzia e la scuola primaria: ora il Comune procederà all'affidamento del servizio ad un'altra ditta, per garantirne lo svolgimento senza interruzione.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio mensa: anche l'ultimo Comune del Fvg rescinde il contratto con la ditta Ep

UdineToday è in caricamento