menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un militare del Genio guastatori in via della Conciliazione a Roma

Un militare del Genio guastatori in via della Conciliazione a Roma

Le penne nere della Brigata alpina Julia a Roma per renderla più sicura

Per l'operazione "Strade Sicure", gli alpini scendono per la prima volta nella capitale al Comando del Raggruppamento Lazio – Abruzzo, nel 70° di fondazione

È ormai più di un mese che gli alpini della Julia stanno prestando servizio a Roma, nell'ambito dell'operazione “Strade Sicure”. Il loro obiettivo è presidiare 160 siti, tra luoghi istituzionali, artistici, diplomatici, nodi di scambio, luoghi di culto e di interesse religioso.

Il bilancio

A prestare servizio nella capitale sono oltre 2000 uomini e donne dell’Esercito alle dipendenze del Comandante della “Julia”: più di 3500 pattuglie effettuate, quasi 700 persone identificate, 27 arresti per diverse tipologie di reato o denuncie a piede libero, ma soprattutto sono numerosi (circa 100) gli interventi a favore dei cittadini colti da malore o vittime di incidenti stradali, o ancora nei confronti di minorenni, italiani e stranieri, smarriti e in cerca dei genitori.

Dove sono

Sarà particolarmente emozionante quindi arrivare al Colosseo o all’Altare della Patria ed incontrare gli alpini dell’ 8° Reggimento di Venzone, gli Artiglieri da Montagna del 3° Reggimento di Remanzacco, i cavalieri del Piemonte Cavalleria (2°) di Villa Opicina (nella “Julia” dal 2014) ed i Genieri alpini del 2° Reggimento di Trento posizionati in Via della Conciliazione, mentre operano in siti così conosciuti mediante servizi di vigilanza e attività di perlustrazione in concorso e congiuntamente alle forze di polizia. Gli altri reparti della “Julia”, il 5° alpini di Vipiteno, il 7° di Belluno, il Reggimento logistico di Merano e il Reparto Comando e Supporti Tattici di Udine, sono impegnati sempre nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure” , inquadrati nel Raggruppamento Lombardia, nell’area di Milano e Como.

Alcuni interventi importanti

Tra gli eventi più significativi da citare il pronto e risolutivo intervento di due artiglieri del 3° Reggimento di Remanzacco: il Caporal Maggiore Scelto Vito Esposito ed il Caporal Maggiore VFP4 Angelo Carbotti mentre si trovavano in servizio nell’arco notturno presso la stazione ferroviaria di Roma Tiburtina, hanno individuato un cittadino che trasportava uno zaino voluminoso e che si aggirava in atteggiamento sospetto tra i passeggeri appena scesi dal treno. Si sono avvicinati all’uomo con l’intento di effettuare i controlli previsti ma il soggetto si dava rapidamente alla fuga e nella corsa abbandonava lo zaino all’interno del quale, le Forze dell’ordine intervenute su chiamata dei militari, rinvenivano oltre tre chilogrammi di sostanze stupefacenti.

Strade Sicure

L’Esercito Italiano conduce l’operazione “Strade Sicure”, sul territorio nazionale in concorso e congiuntamente alle Forze di polizia, ininterrottamente dal 4 agosto 2008, in virtù della legge 125 del 24 luglio dello stesso anno che ha autorizzato, per specifiche esigenze, l’impiego di un contingente di personale militare che agisce con funzioni di agente di pubblica sicurezza. Questa operazione è ad oggi l’impegno più oneroso dell’Esercito in termini di uomini, mezzi e materiali.

Il 70° anniversario della Julia

Tutti gli Alpini in armi della Julia danno appuntamento alle penne nere in congedo dell’Associazione Nazionale Alpini, al 30, 31 agosto e 1° settembre a Lignano Sabbiadoro per le celebrazioni del 70° anniversario della nascita della Brigata, con il ricco programma di mostre, cerimonie, dibattiti e sfilate organizzati dal locale Gruppo Alpini in collaborazione con la Sezione ANA di Udine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento