Domenica, 21 Luglio 2024
ANA

Alpini in campo contro le molestie: "serve un cambiamento culturale" anche in vista dell'adunata di Udine

Il progetto #controlemolestie è stato avviato dall’Associazione Nazionale Alpini che ha lanciato la piattaforma online per combattere gli abusi sulle donne

"Le molestie verbali non sono complimenti non graditi. Non sono atti di goliardia. Sono gesti malsani, apprezzamenti di natura sessuale rivolti in modo esplicito, volgare e talvolta minaccioso, a una donna incontrata per strada o in un luogo pubblico, non più tollerabili". Queste le parole che aprono la piattaforma internet lanciata dall'Associazione Nazionale Alpini con lo scopo di avviare una campagna di sensibilizzazione attraverso il web verso tutti gli iscritti contro la violenza sulle donne. 

Il progetto

Dopo gli episodi di Rimini e a meno di quattro mesi dalla 94esima adunata che si terrà a Udine dall'11 al 14 maggio, le penne nere hanno deciso di aprire "una riflessione concreta sul tema dei comportamenti molesti, basandoci sui nostri valori, incentrati su spirito di servizio, solidarietà, amore per la convivenza e la pace".  Il sito web è www.controlemolestie.it  a cui può rivolgersi chiunque. Inoltre sono previsti incontri con esperti che andranno nelle ottanta sezioni per fare in modo che gli alpini sappiano riconoscere i comportamenti inadeguati. E al tempo stesso possano fare vigilanza affinché tali comportamenti non avvengano mai. "Miriamo a un cambiamento culturale". 

I dati

In Italia il 31 per cento delle donne tra i 16 e i 70 anni ha subito una qualche forma di violenza fisica o sessuale (fonte: ISTAT). Sono quasi 7 milioni di donne, ovvero una su tre. Oltre l’80% delle donne è stata oggetto di molestie verbali: fischi, approcci a sfondo sessuale, che in altre nazioni costituiscono reato. "È una situazione non accettabile in una società civile e libera, in difesa della quale l’Associazione Nazionale Alpini lavora da 103 anni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alpini in campo contro le molestie: "serve un cambiamento culturale" anche in vista dell'adunata di Udine
UdineToday è in caricamento