Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

«A Trieste aperte le iscrizioni per i centri estivi. Comune di Udine latitante»

L'allarme è stato lanciato da Stefano Salmè di "Io amo Udine". «Necessario rompere l’isolamento sociale che hanno vissuto i bambini durante il lockdown e restituirgli la socializzazione»

«Il Comune di Trieste ha già aperto le iscrizioni ai propri centri estivi sin dal 15 di aprile e termineranno l’8 di maggio. L’iniziativa nasce proprio dalla necessità di rompere l’isolamento sociale che hanno vissuto i bambini durante il lockdown e restituirgli la socializzazione». A dirlo è Stefano Salmè di Io Amo Udine, che paragona la situazione giuliana a quella udinese. «Il Comune di Udine, che grazie alla disciplina dei suoi cittadini è uno dei comuni che presenta il quadro epidemiologico migliore, si attivi subito per garantire il servizio alle famiglie e ai bambini che, più di tutti hanno pagato lo scotto dell’isolamento sociale». «Non va dimenticato – sottolinea Salmè – il prezioso contributo che i centri estivi danno alle famiglie, anche in considerazione del fatto che il ritorno al lavoro dei genitori, potrà essere affrontato adeguatamente solo se il Comune si farà carico di garantire questo sbocco». «Il ritardo accumulato dall’assessorato all’istruzione è già grande – chiude Salmè – , ma ulteriori differimenti finirebbero per impedire la realizzazione dei centri estivi in città».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«A Trieste aperte le iscrizioni per i centri estivi. Comune di Udine latitante»

UdineToday è in caricamento