menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allestita la "Cattedrale dei pini": addobbata anche Piazza Duomo

L'installazione posta di fronte alla cattedrale di Santa Maria Annunziata sarà inaugurata domani mattina alle 11.30. L'idea è nata per volontà degli stessi parrocchiani che volevano addobbare la piazza rimasta sguarnita dagli addobbi natalizi

Iniziativa della parrocchia di Santa Maria Annunziata in piazza Duomo per decorare la piazza rimasta sguarnita dagli addobbi natalizi che fra il 18 novembre e il primo dicembre hanno iniziato a colorare il centro per le festività natalizie. 

L'installazione religiosa ed ornamentale si chiama "Cattedrale dei pini" e consiste in 40 piccoli abeti e in un abies nordmanniana di 4 metri posizionati in maniera tale da simboleggiare un grande albero dell'Avvento. L'allestimento sarà inaugurato domani, 8 dicembre, alle 11.30, in occasione della Festa dell'Immacolata, quando i bambini che presenzieranno alla cerimonia potranno addobbare i pini con alcune decorazione preparato per l'occasione dai parrocchiani. Un secondo momento spirituale e religioso è previsto, inoltre, per il 4 gennaio 2018 con il concerto che omaggerà l'arrivo dell'Epifania attraverso la musica rituale della compagnia della Stella di Carnia e l'Onorata Compagnia di Cercivento. Al termine delle festività, a metà gennaio, le piante sempreverdi saranno rimosse e messe a disposizione di chi, con una piccola offerta in beneficenza, ne farà richiesta scrivendo a info@cattedraleudine.it. Le piante rimanenti saranno invece rinvasate e posizionate nell'aiuola presente a lato del Duomo o nel cortile della Beata Vergine della Purità. 

Come è nata l'idea

“L'allestimento l'avremmo fatto anche più ampio, ma a noi era sufficiente – spiega Maria Beatrice Bertone, direttrice del Museo del Duomo che ha curato il progetto-. L'idea è nata in parrocchia per addobbare la piazza che era rimasta sguarnita dagli addobbi ed è stata avvallata dal Comune di Udine attraverso il bando a cui abbiamo partecipato lo scorso ottobre”.  La costruzione della Cattedrale dei pini è stata resa possibile grazie al contributo comunale di 1.500 euro e di ulteriori fondi ricevuti in dono dai privati come la Md Systems che ha finanziato il presepio posto al vertice dell'abete, l'Archimeccanica,  Areedesign, Delta Studio, Elettrica Friulana e Barbara Zamparo.  

Il significato religioso

“L'installazione è stata pensata per essere semplice e naturale e che non presentasse addobbi eccessivi - ha precisato Bertone. La nostra volontà era legare l'abete al simbolo dell'albero dell'Avvento e ai riti delle tradizioni popolari del Natale diffuse comunque in ambito cristiano. La tradizione cristiana di addobbare l'albero ha un significato importante ed è un modo di celebrare il legno che ricorda la croce di Cristo che ha redento il mondo in quella che è stata la Pasqua, motivo per cui Natale e Pasqua sono due festività legate insieme. Le stesse raffigurazioni del presepe fuoriescono dall'albero simboleggiando quindi la nascita diretta dal legno. Il primo frutto dell'albero, iconograficamente, è Gesù che viene portato in grembo dalla Madonna, così come suggerito dall'iconografia trecentesca del lignum vitae di San Bonaventura da Bagnoregio". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento