menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alla Lilt di Udine va il microdono 2020 raccolto dalla Cda con il "Caffè solidale"

Già scelti i beneficiari del prossimo anno che saranno invece l’Associazione Luca e la Fondazione Valentino Pontello

Sono stati consegnati nella sede di Talmassons i proventi della raccolta di “Caffè Solidale”, progetto di fundraising promosso da Cda, azienda friulana di distributori per bevande e alimenti. A beneficiare dell'erogazione è stata la Lilt di Udine.

Progetto solidale in crescita nonostante il Covid

Nel 2020 le adesioni al progetto, che si realizza per il quinto anno consecutivo, sono state un poco meno di un migliaio, confermando il trend degli anni precedenti, nonostante il minor numero di consumazioni dovuto all’emergenza Covid. Un risultato che si traduce in 1.134 euro effettivamente donati dall'azienda che ha raddoppiato la cifra raccolta con fondi propri.

Ispirandosi alla consuetudine napoletana del caffè sospeso, ossia pagare una tazza di caffè a chi non può permetterselo, la Cda ha voluto estendere questa azione di solidarietà dal bar ai propri distributori automatici. Chi lo desidera, può infatti prendersi un caffè al prezzo maggiorato di 10 centesimi trasformando un gesto quotidiano in un dono.

«Una responsabilità sociale condivisa»

"Con questa edizione - commenta il Ceo di Cda Fabrizio Cattelanoltre che una donazione che può sembrare simbolica visto l'importo un po’ più basso degli altri anni, desideriamo dare visibilità ad una realtà che svolge un fondamentale ruolo di supporto a tutte le persone e alle famiglie del territorio che si trovano a vivere percorsi difficili dovute ad una malattia come il tumore. Una scelta condivisa con i miei collaboratori, visto che è insieme a loro che è stata definita la rosa delle onlus che anche per questo 2021 sarà beneficiario dell’iniziativa, secondo una sensibilità verso l'impegno e la responsabilità sociale condivisa al nostro interno".

"La scelta della Cda di inserire la Lilt nel progetto del Caffè Solidale come destinataria dei proventi 2020 - aggiunge Giorgio Arpino presidente della Lilt provinciale di Udine - rientra in una visione sociale condivisa volta alla costruzione del bene comune e, nel nostro caso, si trasforma in un aiuto concreto perché l’associazione oncologica continui a sostenere, gratuitamente, i molteplici progetti in essere atti a riportare il sorriso alle persone colpite dal male, aiutandola ad aiutare".

Già scelti i beneficiari per il 2021

Se la solidarietà è il motore di Caffè Solidale e del Microdono, progetto nato da un'idea dall'associazione no profit Animaimpresa che in Friuli Venezia Giulia promuove e diffonde la responsabilità sociale d'impresa, lo caratterizza anche la trasparenza perché il destinatario (o i destinatari come nel caso della raccolta effettuata nel 2021) sono identificati e noti già ad avvio di ogni edizione.

"Per questo 2021 – conclude Fabrizio Cattelan - ci concentreremo su due beneficiari che abbiamo già identificato: saranno l’Associazione Luca, realtà molto conosciuta sul territorio friulano, che si occupa di dare sostegno ai bambini oncologici e la Fondazione Valentino Pontello, realtà socio - assistenziale per persone con disabilità psico-fisica ".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento