rotate-mobile
Cronaca

Alex, giovanissimo mito di onestà friulana

Commemorando Gaio Giulio Cesare “padre del Friuli”, il presidente del Fogolâr Civic, prof. Alberto Travain, indica il giovanissimo sciatore regionale Alex Ostolidi come semplice ed eccezionale interprete dei proverbiali antichi valori di rettitudine delle genti del territorio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Durante l'incontro del Fogolâr Civic tenutosi il 15 marzo 2018 presso la Casa della Contadinanza a Udine, nel ricordo di Giulio Cesare “padre del Friuli crocevia d'Europa”, il presidente del sodalizio, prof. Alberto Travain, ha voluto indicare come straordinarie sopravvivenze di un mito morale del Friulanità fortemente intaccato ma non estinto il fatto eclatante dello sciatore quindicenne in forza al Cimenti sci Carnia di Tolmezzo, il promettente Alex Ostolidi, che, il 5 marzo 2018, durante vittoriosa gara in Trentino, ha voluto segnalare una propria irregolarità facendosi squalificare. “Cose veramente degna dei miti di una regione culla riconosciuta di valori di onestà irriducibili, rimontanti ai primordi di una plurimillenaria storia. Un esempio che straordinariamente e inaspettatamente pare riscontrarsi tutt'ora anche o magari soprattutto tra le giovani generazioni. Ed esempi del genere vanno promossi, fatti conoscere, divulgati sin tra i banchi di scuola!”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alex, giovanissimo mito di onestà friulana

UdineToday è in caricamento