Taglio degli alberi in Castello, per Fontanini un polverone inutile

Progetto avviato un anno fa, sarà fatta una manutenzione del verde dopo 10 anni di trascuratezza

“Francamente non capisco il polverone che alcuni hanno voluto alzare alla notizia del taglio di alcuni alberi e cespugli cresciuti spontaneamente sul colle del Castello e non tutelati dalla Soprintendenza”. Lo dichiara il Sindaco di Udine Pietro Fontanini.

“Se la logica - prosegue in Primo Cittadino - è quella per cui le piante non vanno in nessun caso toccate, allora possiamo chiudere definitivamente l’ufficio del verde pubblico e smettere di fare manutenzione. Già in passato, quando si è trattato del rifacimento di marciapiedi completamente dissestati a causa delle radici degli alberi, e quindi della sicurezza del pedoni, abbiamo assistito ad alzate di scudi di questo genere, e ciò la dice lunga su quello che è un approccio eccessivamente rigido a questioni che invece dovrebbero essere valutate di volta in volta”.

“Per quanto riguarda il caso in questione, segnalo che non si tratta di un progetto nato adesso, in fase di emergenza Coronavirus, ma risale ad almeno un anno fa. Oggi abbiamo solo approvato il progetto degli uffici. Inoltre ritengo che, proprio perché, come dicono i critici, il Castello di Udine appartiene a tutti, sia dovere dell’Amministrazione valorizzarlo, a beneficio di tutta la città e del suo commercio, che dalla cura del nostro patrimonio artistico non può che beneficiare in termini turistici”.

“Invito quindi tutti a non fasciarsi la testa al solo sentir parlare di piante, ma a guardare alla situazione nel suo complesso, si parli di marciapiedi o della valorizzazione del nostro più importante e simbolico monumento. Evitare che la facciata del Castello sia coperta dalla vegetazione spontanea o che chi arriva in città percepisca un senso di trascuratezza dovrebbe forse avere la priorità sulla salvaguardia di qualche cespuglio di oleandro cresciuto nei decenni a causa dell’assenza di interventi di pulizia degli spazi pubblici” , conclude il Sindaco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale 2020 solo tra conviventi, ma ci sono possibilità anche per fidanzati e nonni

  • Da modello a disastro: la lettera di denuncia dei medici del Pronto Soccorso di Udine

  • Coronavirus, oltre 700 contagi e 25 morti: Gimbe ci dà come la regione più in difficoltà

  • Niente spostamenti a Natale e Capodanno, vietato uscire dal Comune

  • Nuovo record di contagi in FVG, oggi 1432 nuovi positivi e 25 morti

  • Migliorano quasi tutti i parametri della regione: il Fvg potrebbe cambiare colore

Torna su
UdineToday è in caricamento