Giovane espulso dall'Italia, prova a rientrare: arrestato dalla polizia

Un ventiseienne albanese è stato fermato dagli agenti della stradale di Amaro dopo un controllo sull'autostrada A23: per lui il processo per direttissima a Udine

Era stato espulso dall'Italia nel 2010, ma cercava ugualmente di rientrare nel nostro Paese: il tentativo però non è andato a buon fine e per un ragazzo di 26 anni tutto è finito grazie all'intervento della Polizia Stradale di Amaro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protagonista della vicenda, come detto, un giovane originario dell'Albania: il ventiseienne -  B.R. le sue iniziali - che aveva una falsa identità- è stato arrestato dagli agenti della Stradale mentre percorreva l'autostrada A23.
I poliziotti lo hanno intercettato durante un controllo: l'auto su cui viaggiava aveva la targa italiana e il giovane sarà processato a Udine per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Incendio nella notte alle porte di Udine, in fiamme un locale

Torna su
UdineToday è in caricamento