menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paziente aggredisce il suo medico di base in ambulatorio: è emergenza

Sabato mattina un medico di Tarcento è stato aggredito all'interno del suo ambulatorio da un suo paziente, solo la presenza di altri assistiti ha evitato il peggio

Un medico di Tarcento, il dottor Giuseppe Cappello con studio in via Pretura Vecchia, è stato aggredito da un suo paziente lo scorso sabato mattina. Un assistito del medico, infatti, ha dato in escandescenza arrivando ad aggredire il medico fino a farlo cadere a terra. La presenza di altri pazienti in ambulatorio ha evitato il peggio, ma per l'Ordine dei Medici si tratta di un episodio che conferma l'elevato rischio della professione.

«La violenza, linguistica e fisica, deve essere sempre condannata», dichiara il Presidente dell'Ordine dei Medici di Udine, Maurizio Rocco. «Siamo consapevoli della criticità, per questo, già da due anni abbiamo avviato un percorso di formazione professionale mirato contro le aggressioni: si tratta di una strategia utile per aumentare le competenze degli operatori, migliorando il modo di reagire agli eventi aggressivi, fornendo tecniche di prevenzione e di eventuale autodifesa, permettendo di evitare l’innescarsi del ciclo di escalation dell’aggressività», continua il Presidente Rocco.

«Serve più tutela in generale ai professionisti della salute che, spesso, si trovano da soli ad affrontare situazioni emergenziali: è necessario individuare dei meccanismi di auto-tutela in collaborazione con le Istituzioni in modo che si possano arginare questi fenomeni in crescita e non sempre denunciati».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chi può prenotare il vaccino? L'elenco completo delle categorie

Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, solamente 3 decessi e 23 contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento