Aggredito in casa e derubato del telefono, indaga la Polizia

Vittima della vicenda un 42enne residente a Cividale. L'uomo sembrerebbe essere stato vittima di un regolamento di conti

E' stato picchiato e rapinato in casa, ma la situazione fa più pensare a un regolamento di conti che a un furto. Gli uomini del Commissariato di Polizia di Cividale stanno cercando di far luce su una rapina avvenuta qualche giorno fa a casa di un 42enne residente nella città ducale. Due persone, secondo quanto ricostruito, hanno bussato alla sua porta e l'hanno aggredito, sottraendogli lo smartphone. Hanno preso poi un posacenere che era sul tavolo e l'hanno lanciato contro il cristallo della sua vettura, infrangendolo. A dare l'allarme è stata la vicina di casa dell'uomo, che ha visto la scena. Gli agenti hanno così raggiunto l'abitazione e soccorso l'uomo, che è rimasto ferito a una gamba e al braccio, dovendo quindi ricorrere alle cure mediche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • L'omino Michelin sorride ai ristoranti friulani, ecco le stelle 2021 della famosa Guida

  • Mille ordini a settimana: nessuno ferma più i friulani del delivery esotico

  • Niente mini zone rosse, Fedriga fa dietro front: si ai tamponi per tutti

  • Coronavirus, cala il numero dei tamponi ma sale la percentuale di contagiati in Fvg

Torna su
UdineToday è in caricamento