Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Aggredisce la capotreno, devasta l'auto della polizia e il pronto soccorso

Bollenti spiriti per un 28enne domenica scorsa su un treno diretto a Venezia. Tutto è iniziato tra San Giorgio e Porto, con la richiesta di esibire il titolo di viaggio

Paura sulla linea ferroviaria Trieste-Venezia, tra San Giorgio di Nogaro e Portogruaro, nel tardo pomeriggio di domenica. Un cittadino nigeriano di 28 anni è stato arrestato per le ipotesi di reato di resistenza  a pubblico ufficiale e danneggiamenti dopo aver cercato di aggredire la capotreno. Sceso alla stazione ferroviaria di Portogruaro l'uomo ha dato in escandescenze prima nella macchina di servizio della Polizia di Stato – dove ha provocato dei danni con calci e pugni – e successivamente al pronto soccorso di Porto (qui ha sfasciato degli arredi). È stato così condotto al carcere di Pordenone.

L'arresto

Il 28enne – come riporta Il Piccolo nell'articolo a firma di Rosario Padovano – non aveva con sé alcun titolo di viaggio e il controllore ha chiesto spiegazioni. Prima, da parte del 28enne, c'è stato il rifiuto di esibire i documenti e poi la perdita del controllo, con gravi segnali di alterazione. Ha così affrontato la capotreno cercando di aggredirla. Una scena che si sarebbe svolta di fronte ad alcuni testimoni, che non sono rimasti inermi. Tra questi c'era chi ha dato l'allarme al telefono e chi invece ha tentato di proteggere la professionista. Alla stazione di Portogruaro sono saliti gli uomini della Polizia di Stato, cui è stato consegnato il soggetto, mentre la capotreno è stata assistita per qualche minuto. Il tempo di valutare la situazione compiutamente e poi il treno è ripartito per la sua destinazione finale, Venezia Santa Lucia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce la capotreno, devasta l'auto della polizia e il pronto soccorso

UdineToday è in caricamento