rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
situazione incendi

Ancora fiamme sul Gran Monte e sul Carso: i roghi non sono ancora sotto controllo

Nonostante gli sforzi profusi tutta la notte dai Vigili del fuoco, dal Corpo forestale regionale e dai volontari dell'Antincendio boschivo della protezione civile gli incendi sono ancora attivi. C'è molta preoccupazione

Notte di lavoro per i Vigili del fuoco, il Corpo forestale regionale e i volontari dell'Antincendio boschivo della protezione civile impegnati a cercare di domare gli incendi sia sul Gran Monte sopra Taipana dove ieri pomeriggio hanno ripreso forza le fiamme e sul Carso goriziano dove sono stati anche fatti evacuare alcune frazioni troppo vicine al fronte del fuoco. Ecco la situazione questa mattina.

Incendio sul Gran Monte 

Gran Monte

Più focolai attivi nella frazione di Monteaperta, nel comune di Taipana. Sono stati monitorati tutta la notte dalla protezione civile, dalla Forestale di Attimis e dai volontari le fiamme nella parte superiore, che potrebbero scendere. Ma anche il rogo alla sommità del Gran Monte e i roghi nella parte centrale e ai lati del Gran Monte. Nelle prossime ore tutto dipenderà dalla direzione e dall'intensità del vento che potrebbe continuare ad espandere un incendio. La violenza delle fiamme ieri in poche ore si è propagata nonostante i tentativi tempestivi di spegnimento.

Carso

L'incendio sul Carso goriziano non è ancora sotto controllo. Aumentato il numero degli operatori dei Vigili del fuoco sul campo con una ventina di mezzi, oltre al personale dei comandi di Gorizia, Trieste, Udine e Pordenone. In arrivo anche colonne mobili regionali del Veneto e dell'Emilia Romagna. In aiuto ai colleghi italiani ieri erano presenti anche 50 vigili del fuoco sloveni. Due i fronti attivi: uno in località San Michele e l'altro ai bordi della statale 55 in località Devetaki. 

Le frazioni di Devetaki, San Michele del Carso, San Martino del Carso, Visentini, Gabria e Marcottini sono state evacuate o in preallerta. Le evacuazioni contano in tutto circa 300 persone.

"Nella notte fra giovedì 28 e venerdì 29 luglio i fuochi non sono avanzati in modo significativo e a momenti dovrebbero riprendere le operazioni di spegnimento dei mezzi aerei, in cui sono riposte le speranze di miglioramento della situazione, grazie anche alle piogge previste sulla zona dalla serata. In arrivo - comunica in una nota il vicepresidente della regione Riccardo Riccardi - ci sono 2 canadair e tre elicotteri".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora fiamme sul Gran Monte e sul Carso: i roghi non sono ancora sotto controllo

UdineToday è in caricamento