Cronaca Chiavris / Via Gian Domenico Bertoli

"La vostra acqua è avvelenata", così i ladri spaventano le vittime e le derubano

Fingendosi tecnici dell'acquedotto due malviventi si sono approfittati di una coppia di anziani nella zona di Chiavris

"L'acqua del condominio è stata contaminata, raccogliete gli oggetti di valore e lasciate libera l'abitazione per le verifiche del caso". Pare sia questo il messaggio intimato da due uomini a un'aziana coppia di coniugi residenti in un appartamento in via Bertoli, nella zona tra Chiavris e Planis.

Il metodo

I due impostori, spacciandosi per addetti dell'acquedotto, hanno fatto pressione ai padroni di casa – lui 90 anni e lei 83 –, parlando di un possibile avvelenamento dell'acqua, riuscendo così prima ad accedere all'interno dell'abitazione e successivamente a convincere marito e moglie a raccogliere preziosi, monili e oggetti di valore per metterli al sicuro.

Le indagini

Una volta raggruppati contanti, penne e gioielli all'interno di una borsa, i due malviventi hanno distratto le due vittime e hanno messo a segno il colpo. Una volta compreso di essere stati raggirati, gli anziani hanno chiesto aiuto ai carabinieri della Compagnia di Udine. Sui fatti indagano i militari del Norm.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La vostra acqua è avvelenata", così i ladri spaventano le vittime e le derubano

UdineToday è in caricamento