Terza Corsia: accordo per il 4° lotto da 222 milioni euro

Il sub-lotto, poco meno di 5 chilometri per un importo dei lavori di 65 milioni di euro, riguarda i comuni di Gonars e Bagnaria Arsa

Sottoscritto, oggi a Udine, l'affidamento dei lavori che interessano l'allargamento autostradale sul tratto tra Gonars e Palmanova. Si tratta, all'interno del progetto Terza corsia, del primo stralcio del quarto lotto, un tratto di circa 5 chilometri, per la cui realizzazione saranno spesi 65 milioni. "Sta andando avanti la realizzazione di un'opera essenziale per il nostro Paese", ha dichiarato la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, commissario  delegato per l'emergenza della viabilità sull'A4, durante la breve presentazione che ha preceduto la firma. Erano presenti alla cerimonia anche il presidente e amministratore delegato di Autovie Venete S.p.A. Maurizio Castagna, l'assessore regionale alle Infrastrutture e al Territorio, Mariagrazia Santoro, e Ruben Saetti, in rappresentanza della Cooperativa Muratori e Braccianti (CMB)di Carpi, l'azienda a capo dell'associazione temporanea di imprese che si è aggiudicata l'appalto integrato.

"A breve, in 60 giorni, dovrà essere presentato il progetto esecutivo di questo stralcio, la cui realizzazione è, secondo contratto, fissata in 900 giorni. E' stato comunque fissato un premio di accelerazione e l'auspicio è che si possa agire in anticipo sui tempi. Si tratta, infatti, di uno snodo importante anche rispetto al terzo lotto che comprende il tratto dal Ponte sul Tagliamento fino a Gonars ", ha spiegato Serracchiani. Il commissario delegato ha quindi aggiunto che già nel 2017 è prevista la firma del contratto che riguarda la seconda tranche del quarto lotto, ovvero l'opera che interessa il nodo di Palmanova e il casello di Ronchis nei pressi di Latisana. Seguirà, infine, la sottoscrizione dell'accordo per il terzo sub-lotto che comprende il tratto da Palmanova a Villesse.

In totale, il valore dell'intero quarto lotto ammonta a 222 milioni di euro con notevoli ricadute occupazionali che - secondo Saetti - prevederanno l'utilizzo di manodopera prevalentemente locale, in modo analogo a quanto avvenuto durante il completamento della Salerno-Reggio Calabria, ad opera della stessa CMB. Le prime inaugurazioni in Friuli Venezia Giulia sono dunque ipotizzabili entro la fine del 2019, stando a quanto ha dichiarato l'a.d. di Autovie Venete, Maurizio Castagna, che prevede il completamento dell'intero progetto Terza corsia verso la fine del 2021, preceduto comunque dall'apertura di alcuni tratti funzionali. Contestualmente Serracchiani ha fatto sapere che nei prossimi mesi è prevista la pubblicazione del bando per quanto riguarda il tratto tra Portogruaro e Alvisopoli, ovvero il primo stralcio del secondo lotto, la cui realizzazione è affidata ad Autovie Venete. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale 2020 solo tra conviventi, ma ci sono possibilità anche per fidanzati e nonni

  • Da modello a disastro: la lettera di denuncia dei medici del Pronto Soccorso di Udine

  • Coronavirus, oltre 700 contagi e 25 morti: Gimbe ci dà come la regione più in difficoltà

  • Niente spostamenti a Natale e Capodanno, vietato uscire dal Comune

  • Nuovo record di contagi in FVG, oggi 1432 nuovi positivi e 25 morti

  • Migliorano quasi tutti i parametri della regione: il Fvg potrebbe cambiare colore

Torna su
UdineToday è in caricamento