Accoltellato un 23enne in piazza San Giacomo: sangue in tutta la piazza

Aggressione con una lama dopo una lite la sera di lunedì. Ferito un giovane kosovaro. Tracce ematiche in una grossa porzione di piazza, fino a sotto i portici

Un ragazzo kosovaro di 23 anni è stato accoltellato nella notte, verso le 23:30, in piazza San Giacomo durante una rissa. Il litigio, pare originato per futili motivi, è scoppiato intorno alla davanti agli occhi di diversi passanti che i  quel momento animavano la piazza, che hanno chiamato subito la Polizia e il 118. Accompagnato in ospedale e medicato, il kosovaro è stato giudicato guaribile in pochi giorni.

Sul posto sono giunti per gli accertamenti del caso gli agenti delle Volanti, la Polizia scientifica e gli investigatori della Squadra Mobile della Questura fittadina. Nel giro di un paio d'ore, grazie alle immagini delle telecamere e alle testimonianze, i sospetti si sono concentrati su due giovani italiani la cui posizione è ora al vaglio degli inquirenti.

Il ferimento, secondo quanto saputo, è avvenuto dal lato della chiesa, di fronte al bar Ottelio (chiuso per turno di riposo il lunedì), ma le macchie di sangue sono sparse in una ampia porzione di piazza, fino ad arrivare sotto i portici sul lato alla sinistra dell’edificio di culto. 

«Sono passata di qui verso mezzanotte - ci ha raccontato una passante - e ho visto un ampio spiegamento di forze. Gli accessi erano piantonati dalle forze dell’ordine, e ho capito subito che si trattava di qualcosa di serio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • Addio al dottor Sacco, per anni un riferimento del reparto di oncologia

  • Dopo sette anni di attività chiude la gelateria Grom di Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento