Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Migranti: vertice dei sindaci per ridiscutere l'accoglienza diffusa in Fvg

4875 i richiedenti asilo in regione. Fissato a fine agosto un incontro fra i primi cittadini dei 4 capoluoghi, a una settimana dall'arrivo del ministro dell'Interno Minniti. Sicuramente presenti i 3 sindaci del centrodestra (Ciriani, Dipiazza e il padrone di casa Ziberna), Honsell in forse. Serracchiani: "Un coordinamento di accoglienza in Fvg c'è già"

I sindaci dei 4 capoluoghi regionali si ritroveranno martedì 29 agosto a Gorizia per un incontro fissato sul tema dell'accoglienza migranti in Friuli Venezia Giulia. Un appuntamento fortemente voluto dal sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, che mira a presentare una proposta comune sul fronte immigrazione da presentare al ministro dell'Interno, Marco Minniti, la settimana successiva, durante la sua visita prevista il 5 settembre. I sindaci di centrodestra di Trieste e Pordenone (Roberto Dipiazza e Alessandro Ciriani) hanno già dato il proprio assenso alla riunione e solo il primo cittadino udinese risulta ancora in dubbio. Furio Honsell, che ha ricevuto l'invito solo oggi, auspica infatti che il vertice preveda anche la partecipazione dei prefetti visto il tema  più nazionale ed europeo che politico. 

Le richieste da analizzare

Sul tavolo saranno analizzati alcuni dei temi cruciali: la "lentezza" delle procedure della Commissione (nello specifico, in Fvg, quella di Gorizia) che verifica la sussistenza dei requisiti per la concessione del diritto d'asilo oppure di altre forme di protezione internazionale; un possibile potenziamento della stessa Commissione o la possibilità di istituirne di nuove - auspicabile per il primo cittadino isontino la creazione di una Commissione per provincia - ; e il riutilizzo delle numerose caserme dismesse presenti fuori dai capoluoghi che potrebbero essere adibite a nuovi centri di accoglienza. La riunione, in pratica, sembra volere mettere in discussione il piano di accoglienza diffusa richiesta dal Governo e che prevede, lo ricordiamo, la presenza di 2,5 richiedenti asilo ogni mille abitanti, uno ogni 400 residenti.

I dati - l'accoglienza in Fvg

In Friuli Venezia Giulia sono attualmente ospitati 4875 richiedenti asilo, tutti in attesa dei colloqui e dei responsi della Commissione isontina esaminatrice. I quasi 5mila migranti sono sparpagliati in 99 comuni della regione (circa uno ogni due amministrazioni) con un'incidenza dello 0,40% sulla popolazione. La  provincia di Udine è la capofila in termini di accoglienza con ben 1694 persone accolte. Segue quella di Pordenone, con 1092, quella di Trieste, con 1056 e quella di Gorizia, con 1033 richiedenti asilo ma con 109 registrate ma attualmente fuori accoglienza. Trieste risulta la città dove è presente il maggior numero di migranti (926). Seguono Udine (880), Pordenone (406), Gorizia (296), Gradisca d'Isonzo (526), Monrupino (120), Aviano (163), Cordenons (66), Palmanova (con 47 migranti. Comune che risulta il secondo della provincia di Udine in termini di accoglienza), Tricesimo e Fontanafredda (45), Maniago (43), Spilimbergo (39), Tarcento e Resiutta (38), San Vito al Tagliamento (37), Magnano in Riviera e Codroipo (36) e  Fagagna (35). (Dati aggiornati al 24 luglio 2017)

Serracchiani: coodinamento accoglienza in Fvg c'è già

Sul tema è intervenuta anche la presidente della Regione. "C'è già un coordinamento sul tema dei migranti in regione, ed è guidato dal Commissario del Governo e dai prefetti, con la collaborazione della Regione, che è in costante contatto con il Dipartimento Immigrazione del Viminale". 

"Tutti i Comuni - ha affermato Serracchiani - sono sempre stati ascoltati, quando hanno voluto interloquire, e la Regione, pur non avendo competenza diretta in materia, si è adoperata presso il Governo per facilitare dialogo e soluzioni". "Se dunque l'obiettivo dell'amministrazione comunale di Gorizia è partecipare a un dialogo che mira a risolvere problemi o ad alleggerire le situazioni più pesanti, la Regione continua a essere disponibile. Se invece si vuole creare un coordinamento politico antigovernativo, di matrice elettoralistica, mettendo all'ordine del giorno soluzioni militari, allora si tratta di un'altra cosa, non di un'iniziativa istituzionale". "Il sindaco in carica sa quanto la Regione si sia impegnata per dare sollievo alla sua città e al territorio, da ultimo - ha aggiunto la presidente - con una lettera inviata l'altro giorno al ministro Minniti, al quale è già stata rappresentata la situazione complessa di Gorizia e del suo territorio". 

"E proprio a proposito di emergenza migranti, il ministro ha risposto positivamente all'invito della Regione, e sarà in Friuli Venezia giulia il 5 settembre - ha concluso Serracchiani - per fare il punto con i prefetti e le forze dell'ordine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti: vertice dei sindaci per ridiscutere l'accoglienza diffusa in Fvg

UdineToday è in caricamento