rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Gonars

Fa il pieno in autostrada e scappa con un'auto fantasma: preso

L'episodio è accaduto nell'area di servizio di Gonars con direzione Venezia. Il veicolo presentava una targa rubata ed era privo di immatricolazione e assicurazione Rca 

Una vettura “fantasma” è stata rintracciata da una pattuglia della Polizia Stradale di Palmanova nel pomeriggio di domenica 05 marzo 2017, dopo che il suo conducente è fuggito sulla A4 senza aver pagato il pieno effettuato nella stazione Eni di Gonars

L'automobilista, dopo esser sceso dal veicolo e aver rifornito il serbatoio asciutto della sua Ford Mondeo con 104 euro, di carburante è risalito in auto fuggendo verso Venezia. Il gestore della pompa, allora, con l’ausilio delle telecamere presenti è risalito alla targa e ha avvisato di quanto accaduto la sala radio del Coa. Immediatamente sono partite le ricerca lungo l'autostrada e un equipaggio della sottosezione di Palmanova ha raggiunto il mezzo solo poco dopo l'uscita di Portogruaro dove una pattuglia di San Donà aveva già bloccato l'auto sospetta.

Dopo i primi controlli gli agenti hanno scoperto che le targhe del veicolo, condotto da un cittadino rumeno, P. V. classe '79 diretto a Parma, erano state rubate solo la sera prrecedente a Dortmund e che erano oggetto di ricerca in Germania. La berlina, inoltre, risultava priva di immatricolazione e viaggiava senza assicurazione. La Ford Mondeo è stata così sottoposta a sequestro amministrativo mentre il conducente è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Udine per ricettazione di targa rubata ed insolvenza fraudolenta nei confronti del gestore di carburante dell’area di servizio di Gonars.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa il pieno in autostrada e scappa con un'auto fantasma: preso

UdineToday è in caricamento