rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Cividale del Friuli

A Cividale rinasce l'artigianalità friulana grazie al riciclo dei tessuti ed alla creatività

"Il Friuli "contadino"? E' ricco d'arte ed è sostenibile". L'idea di Cristina Roncali e del suo laboratorio di "stoffe" nella città ducale

Salvaguardare l'artigianalità nostrana riciclando i matriali dell'arte contadina friulana. E' l'idea di Cristina Roncali che, con la collaborazione di alcune amiche, ha aperto la "Fait Maison", una piccola attività ripercorrendo proprio le orme dela tradizione friulana nella sua abitazione di Cividale del Friuli.

A caccia di tessuti

Cacciatrice di tessuti, ma soprattutto cacciatrice d'arte "contadina", l'intuizione di Cristina si basa sull'idea di un riciclo creativo in grado di dare nuova vita a sacchi di grando, teli da stiro, canovacci che si trasformano attraverso la creatività in piccole opere d'arte per la casa che fanno rivivere il Friuli di un tempo in chiave "moderna" anche grazie a diverse collaborazioni come quella con la Filiera del Legno FVG.

L'arte friulana

Un'idea sicuramente ispirata dall'arte della città ducale e dall'amore di Cristina per la sua terra e che proprio tra le mura di Cividale ha permesso di iniziare tutto tramite piccoli mercatini dell'usato, luoghi dell'antiquariato, piccoli rivenditori e uno spazio espositivo che ricalca anch'esso le orme della tradizione regionale. Lo showroom dove si possono ammirare le creazioni è infatti proprio a casa della sua ideatrice.

"L'arte va contestualizzata per essere compresa- conclude Cristina - per questo ho scelto la mia abitazione per far rivivere l'arte contadina e introdurre gli appassionati del settore alla scoperta di tutte le creazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Cividale rinasce l'artigianalità friulana grazie al riciclo dei tessuti ed alla creatività

UdineToday è in caricamento