Delitto Orlando, Mazzega si è suicidato

L’assassino della giovane Nadia si è tolto la vita nel giardino di casa sua

Francesco Mazzega, assassino di Nadia Orlando, si è tolto la vita nel pomeriggio di sabato nel giardino di casa a Muzzana del Turgnano.

Venerdì pomeriggio la Corte d'assise d’appello di Trieste aveva confermato la condanna a 30 anni di reclusione per l’omicidio della fidanzata. In più il collegio aveva accolto la richiesta della procura sui tre anni di libertà vigilata una volta finita di scontare la pena, aggravando così la posizione del reo confesso.

Il processo a Mazzega con il rito abbreviato

La condanna a 30 anni in primo grado

Le reazioni alla sentenza

Mazzega agli arresti domiciliari

Nei prossimi giorni i giudici si sarebbero dovuti esprimere sulla richiesta di inasprimento della misura cautelare, che avrebbe potuto riportare in carcere il 38enne, interrompendo così il suo periodo agli arresti domiciliari.

La raccolta firme contro i domiciliari a Mazzega

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude il Caffè dei Libri. Per i titolari è stato "un incubo crudele"

  • Locale da incubo invaso dai topi e dai loro escrementi

  • Il Malignani rischia la chiusura: scuola, Comune e sindacato uniti per evitarlo

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Scomparso tra Sappada e Forni Avoltri, trovato il corpo nel letto del Piave

  • AAA Gestore di rifugio montano cercasi

Torna su
UdineToday è in caricamento