Sgrondo delle acque, dopo i nubifragi estivi 410mila euro e lavori in sei comuni

Dopo le pesanti precipitazioni di quest'estate verrà incrementata la manutenzione delle opere di sgrondo delle acque meteoriche ad opera del Consorzio di bonifica Pianura friulana

Immagine d'archivio

Un fondo di 410mila euro è stato stanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia al Consorzio di bonifica Pianura friulana con lo scopo di incrementare la manutenzione e la gestione delle opere di sgrondo delle acque meteoriche.

Dopo le pesanti precipitazioni di quest'estate si è resa evidente la necessità di una continua gestione del reticolo idrografico dei comuni di Pavia di Udine, Trivignano udinese, Santa Maria la Longa, Palmanova, San Vito al Torre e Visco.

«Risulta prioritario assicurare continuità - ha evidenziato l'assessore Sara Vito - agli interventi di gestione e di manutenzione necessari al ripristino del buon regime idraulico delle acque. Andremo a garantire la funzionalità delle opere e la conservazione dell'alveo dei corsi d'acqua, consentendone così una corretta fruizione in regime di sicurezza da parte delle popolazioni
rivierasche».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • Addio al dottor Sacco, per anni un riferimento del reparto di oncologia

  • A Udine Rc auto più basse del 7%: il record va a una donna che guida una Yaris

Torna su
UdineToday è in caricamento