"E-state in Italia", ecco i 20 luoghi da visitare in Friuli Venezia Giulia

L’iniziativa di promozione gratuita, lanciata dall’Unsic con alcuni partner, raggiungerà oltre 900mila italiani

“E-state in Italia”: è l'iniziativa che l’Unsic, associazione di rappresentanza datoriale, lancia a partire dal 21 giugno, giorno di partenza della bella stagione. “E-state in Italia” ha lo scopo di raggiungere prima di tutto i 900mila utenti dei suoi tremila uffici territoriali sparsi in tutte le regioni italiane, tra cui 2.100 caf, 600 patronati (di cui 15 all’estero) e 103 caa.

Mamone

“Mai come quest’anno abbiamo l’opportunità, spesso la necessità, di scoprire o riscoprire il nostro illimitato patrimonio artistico e naturale, nel contempo sostenendo un settore vitale non solo per la nostra economia, ma anche per la nostra vita sociale – spiega Domenico Mamone, presidente dell’Unsic –. Da questa premessa nasce la nostra iniziativa che vuole contribuire fattivamente a preservare un comparto, quale quello turistico, che rappresenta il 13 per cento del Pil e il 6 per cento dell’occupazione nazionale”. Puntare sulle nostre città d’arte quindi, anziché oltrepassare il confine in cerca di un’offerta certamente meno ricca e differenziata. Per questo l’Unsic ha predisposto una directory nel suo portale, con la selezione di oltre 650 località italiane, 20 di base per ogni regione più tutti i capoluoghi di provincia e le 55 località preservate dall’Unesco. “Nel preparare questa iniziativa abbiamo avuto conferma del patrimonio davvero sorprendente, multiforme e talvolta poco valorizzato del nostro Paese – continua Mamone –. Per questo, oltre alle località più note, abbiamo individuato ‘perle’ davvero soprendenti. Garantendo analogo spazio a tutte le regioni, proprio per sostenere anche quelle meno incluse nei flussi turistici”. 

L'elenco

Per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia, oltre ai quattro capoluoghi di provincia, la scelta è ricaduta su Aquileia, Cervignano con il castello di Strassoldo, Cividale con l’area della Gastaldaga longobarda, Codroipo con Villa Manin, Duino e il borgo marinaro, Forni Avoltri e le Alpi Carniche, Forni di Sopra con le Dolomiti, Gradisca, Grado, Lignano Sabbiadoro, la città fortezza di Palmanova, Polcenigo con le sorgenti del Livenza e la Santissima, Ravascletto e la Carnia, Sappada e le Dolomiti, Sauris e le Alpi Carniche, Spilimbergo città del mosaico, Tarvisio con il santuario del Monte Lussari, Tolmezzo, Valvasone e Venzone con il i loro borghi fortificati.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • La puntata di 4 Ristoranti girata in Carnia visibile in chiaro

Torna su
UdineToday è in caricamento