Sicurezza

Come eliminare il calcare dal bagno

Ecco una lista dei metodi più efficaci e naturali per eliminare il calcare dal proprio bagno

@ Immagine tratta da blog.rubinetteria.com

Anche se il bagno viene pulito molto spesso, è inevitabile che con il passare del tempo si formi del calcare sui rubinetti e sulle piastrelle. Di solito, vengono usati dei prodotti anticalcare molto efficaci, che però sono inquinanti per l'ambiente e potrebbero essere dannosi per l'uomo. Un'alternativa valida, quindi, potrebbero essere i prodotti naturali, che oltre a essere efficaci contro lo sporco, sono sicuri e non nocivi per l'ambiente.

Pulire il box doccia e la tenda

La doccia è la zona del bagno in cui il calcare si deposita maggiormente. Di plastica o di vetro, a lungo andare le pareti diventano opache. Per eliminare il calcare, però, si può creare una miscela con 1 parte di acqua e 2 di aceto bianco. Per rendere l’ambiente profumato, si può aggiungere al composto l’essenza di olio che più piace. Dopo ogni doccia, basta spruzzare il preparato sulle mattonelle e sulle pareti del box, lasciando agire per qualche minuto e risciacquare. Per eliminate l’eccesso d’acqua, usare un lavavetro e asciugare con un panno in microfibra. Se ci sono zone in cui il calcare è resistente, si può usare l’aceto caldo puro direttamente sulla parte interessata, lasciandolo agire per 10 minuti. Successivamente, strofinare con una spugnetta e risciacquare con acqua calda e asciugare la zona. Se, invece, al posto del box doccia si ha una tenda, anche questa è soggetta alla formazione di calcare e muffa. Quindi, meglio lavarla periodicamente in lavatrice  a 30° aggiungendo due cucchiai di bicarbonato di sodio e aceto bianco. Se ci sono macchie di muffa, meglio strofinare la parte interessata con del bicarbonato di sodio.

Eliminare il calcare da sanitari e rubinetti

Eliminare il calcare dai sanitari, se fatto periodicamente, risulta semplice e veloce. Per avere un risultato splendente, preparare una crema con 2 cucchiai di bicarbonato, qualche goccia di acqua e 1 cucchiaio di aceto. Pulire la superficie con una spugnetta imbevuta del prodotto, risciacquare bene e asciugare. Per quanto riguarda i rubinetti e il soffione della doccia, può succedere che il calcare ostruisca i buchi e limiti il passaggio dell’acqua. In questo caso, smontare il diffusore e immergerlo in una miscela composta da 250 ml di acqua bollente e 150 ml di aceto. Lasciare il rubinetto in ammollo per circa 4 ore. Se, invece, si vuole rimuovere il calcare dal resto del rubinetto, effettuare un pretrattamento con il limone. Lasciarlo agire per almeno 10 minuti poi pulire la parte con una spugna imbevuta di bicarbonato e aceto, sciacquare con acqua calda e asciugare.

Eliminare il calcare dal wc

Per pulire il wc, basta mettete il bicarbonato sulle pareti interne e lasciarlo agire tutta la notte. Se il wc è particolarmente sporco, si può preparare una crema con bicarbonato, aceto caldo e succo di limone e distribuirla sulle pareti del wc. Anche in questo caso lasciare agire 12 ore e poi rimuovere l’eccesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come eliminare il calcare dal bagno

UdineToday è in caricamento