Ascensore domestico: come installarlo in casa

Ecco una breve guida con tutte le informazioni sulle cose da sapere e da valutare prima di installare un ascensore domestico in casa

@ Immagine tratta da disabili.com

Un ascensore domestico rappresenta una spesa non indifferente per la famiglia, e prima di installarlo sarebbe meglio, quindi, avere le idee chiare. Prima di tutto, bisogna richiedere un sopralluogo e un preventivo dei lavori, poi, si può valutare se fare o meno l'acquisto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa valutare?

Prima di comprare un ascensore domestico per la propria casa e prima di investire una bella cifra, bisogna valutare attentamente alcuni punti. Ecco quali:

  • spazio necessario: ovviamente, un ascensore domestico occuperà diverso spazio in casa. Mediamente, per un elevatore con cabina standard di 80 per 80 centimetri e con il vano in muratura, sono richieste dimensioni minime di 120 centimetri per larghezza e 95 centimetri per profondità.
  • L'uso: prima di acquistare l'ascensore, è bene capire anche il tipo di utilizzo che si intende fare. Potrebbe essere utile se in casa ci sono anziani non autosufficienti o persone disabili.
  • Dispendio energetico: di norma, non serve potenziare il proprio impianto elettrico. Per muoversi, infatti, l'impianto ha bisogno solo di un punto luce domestico a 220 V, 50 Hz.
  • Capienza: per gli ascensori domestici, di solito la capienza standard è di 250 kg, circa tre persone.
  • Interventi in casa: per installare l'ascensore, gli esperti devono fare una fossa nella pavimentazione di circa 10 cm, ricavabile o tramite uno scavo nel pavimento, o in parte scavando la pavimentazione e in parte realizzando una rampa.
  • Costi di manutenzione: oltre all'elevato costo iniziale (intorno ai 10mila euro), è obbligatorio per legge verificare periodicamente l'ascensore domestico. Le verifiche generiche si devono fare due volte l'anno, mentre le verifiche da parte di enti notificati ogni due anni.
  • Piani da collegare: di norma, un ascensore domestico collega due piani, ma è possibile aggiungere maggiori fermate.
  • Garanzia: per legge, la garanzia deve durare due anni, ma in alcuni casi è estesa fino a tre.
  • Il modello: la qualità di un ascensore è data da diversi elementi, come la conformità alle norme, la cabina, i materiali utilizzati, a basso rumore, dispositivi di sicurezza, ecc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento