Come arredare una casa in affitto

Ecco delle idee e dei consigli per arredare l'appartamento che si vuole affittare senza tralasciare nessuna stanza e senza spendere grosse cifre

@ Immagine tratta da pgcasa.it

Quando si deve arredare una casa in affitto le scelte sono molto spesso condizionate dal budget che si ha a disposizione. Ma, dall'altro lato, è controproducente acquistare dei mobili molto economici dalla breve durata, e che costringono dopo poco tempo a riprendere di nuovo in mano il portafoglio.

Il target

Prima di scegliere e comprare mobili e suppellettili per abbellire e decorare la casa in affitto, è bene pensare a chi ci si vuole rivolgere: famiglie, studenti, single, giovani coppie? Ognuno di questi, infatti, richiede spazi e stanze diverse, con altrettante scelte di arredo. Inoltre, è bene ricordare che i locali in cui intervenire (se si vuole affittare la casa arredata) sono la camera da letto, il soggiorno, la cucina, il bagno e anche il terrazzo e/o giardino.

Camera da letto

Questa è una delle stanze più importanti per i futuri inquilini, e dovrebbe trasmettere un senso di pace, tranquillità e relax. E' meglio, quindi, non usare colori troppo accesi, e arredare con tutto il necessario: letto, comodini e guardaroba. Se si ha a disposizione poco spazio, poi, si può optare per un letto contenitore, per poter riporre in tutto comodità lenzuola, coperte e cuscini, oltre a qualche capo d'abbigliamento.

Soggiorno

Il soggiorno è il luogo della casa dove si passa più tempo, e anche questa stanza dovrebbe risultare accogliente e ben ordinata. Prima di tutto, bisogna scegliere un divano, che può essere da 3/4 posti, ma anche più grande, a seconda degli spazi a disposizione. Per ovviare alla mancanza di una camera per gli ospiti, poi, si può acquistare un divano letto, che permetterà agli inquilini di trasformare il soggiorno in una stanza da letto.

Cucina

Questa è forse una delle stanze dell'appartamento che risultano più costose. Per non gravare molto sul budget, è meglio scegliere dei modelli di cucina già pronti, disponibili nelle grandi catene di arredamento. E' importante, però, scegliere un modello abbastanza resistente e che duri nel tempo, in modo da non dover ricomprare dopo pochi anni l'intera cucina. Se lo spazio è poco, poi, al posto dei mobiletti si possono appendere delle mensole o dei pensili, ma anche acquistare un piccolo armadio che funga da credenza. Un'altra scelta importante, poi, riguarda gli elettrodomestici: frigo, forno e lavastoviglie sono costosi, ma è meglio alzare il livello della qualità e avere un consumo energetico più basso rispetto a dei modelli molto convenienti. Ancora, bisogna pensare al tavolo. La scelta ideale, soprattutto in caso di famiglie, è comprare un modello allungabile, di modo da avere più posti a tavola in caso di ospiti.

Bagno

Questa stanza non richiede interventi molto importanti, perché la presenza dei sanitari permette di limitare il resto degli acquisti. Si può decidere, quindi, di comprare un mobile contenitore da posizionare sopra o sotto il lavabo. Ancora, degli specchi per arredare e rendere più bella la stanza, o altri mobiletti e contenitori per asciugamani e prodotti per l'igiene.

Terrazzo

Avere un terrazzo o un giardino è un vantaggio sicuramente importante, e bisogna sfruttarlo al meglio. Qui, si possono sistemare degli armadi salvaspazio, ma anche un tavolo e delle sedie, oppure un angolo ripostiglio separato. Inoltre, si può arredare con piante, alberi e vasi, in modo da rendere lo spazio esterno appetibile ai futuri inquilini.

Altri consigli

  • Creare un ambiente neutro: evitare colori troppo accesi e in contrasto. Le vie di mezzo sono le migliori.
  • Valorizzare l'ingresso: si tratta del primo ambiente che i futuri inquilini vedranno, e bisogna fare buona impressione con i giusti colori e arredi.
  • Tende: le tende sono comode sia per proteggere la casa dai raggi solari, sia per decorare una stanza e dare un tocco in più all'intero appartamento.
  • Mobili delle giuste dimensioni: acquistare troppi mobili o mobili ingombranti farà apparire la casa caotica o disordinata. Meglio scegliere, quindi, l'essenziale e curare i particolari, lasciando dello spazio calpestabile.
  • Fiori e piante: questi contribuiscono a creare un'ambiente sereno e positivo, oltre che accogliente.
  • Ordine e pulizia: durante il periodo delle visite, è bene fare una pulizia periodica dell'appartamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le piante ideali per profumare la casa

  • Quali spese spettano all'inquilino in affitto?

  • Semina del prato: come e quando farla

  • Isolare una stanza dai rumori: come farlo da soli

  • Quali sono le piante tossiche per i gatti

  • Materasso memory foam: quali sono i vantaggi?

Torna su
UdineToday è in caricamento