rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
La rivoluzione

Addio cari vecchi canali, da stanotte lo switch-off delle Tv

Nella notte tra il 20 e il 21 dicembre 2022 sarà definitivamente dismessa la vecchia codifica audio-video Mpeg-2 in favore di quella Mpeg-4. Da gennaio 2023 anche in Fvg si passa poi al nuovo standard DVB T2

Se ne parla ormai da anni e, alla fine, il tanto temuto switch-off del digitale terrestre sta per arrivare. Nella notte tra oggi, 20 dicembre, e domani, 21 dicembre 2022, per tutte le trasmissioni della TV digitale terrestre sarà dismessa la vecchia codifica audio-video Mpeg-2 e sarà utilizzata per tutti i canali nazionali e locali in onda solamente la codifica Mpeg-4 che è in grado di trasmettere anche i canali in alta definizione. Non cambierà invece lo standard DVB-T (Digital Video Broadcasting Terrestrial) in uso.

La prima fase dei numerosi Switch Off del digitale terrestre è cominciata il 20 ottobre 2021, quando alcuni canali nazionali (Rai e Mediaset) hanno iniziato a trasmettere solo in HD (con la codifica video Mpeg-4). Tutti i canali nazionali e locali sono obbligati a fare questo cambio tecnologico entro la fine del 2022.

Il passaggio al DVB T2 in Fvg

A partite dal gennaio del 2023 poi sarà eseguito anche in Friuli Venezia Giulia il vero passaggio al nuovo standard, cioè dal DVB T a quello nuovo DVB T2, ancora più efficiente. L’adozione del nuovo standard digitale di trasmissione dovrebbe essere obbligatorio per tutte le emittenti e dovrà comprendere la codifica HEVC main 10.

Per vedere quindi i canali TV nel 2023 sarà necessario un dispositivo compatibile. Tutti i televisori acquistati dopo il 22 dicembre 2018 dovrebbero essere compatibili. Per verificare se il proprio televisore o decoder sono già pronti per il DVB T2 è possibile eseguire dei facili test della nuova TV digitale. Si può, inoltre, verificare il funzionamento dei canali di cartello 100 (Rai) e 200 (Mediaset). Se comparirà la scritta "Test HEVC Main10" significherà che il televisore è compatibile con il nuovo standard.

I televisori acquistati prima del 2010 non supportano il nuovo standard. Per questo l'unico modo per continuare a utilizzarli sarà quello di acquistare un decoder con sincronizzazione DVB-T2. Basterà collegarlo al televisore e non sarà necessario intervenire sull'antenna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio cari vecchi canali, da stanotte lo switch-off delle Tv

UdineToday è in caricamento