Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

Una breve guida con tutto quello che c'è da sapere circa il piano di cottura a induzione: costi, vantaggi e consumi

@ Immagine tratta da rifarecasa.com

Accanto ai tradizionali piani di cottura a gas, negli ultimi anni stanno sempre più spopolando i piani di cottura a induzione, che, a differenza di quelli tradizionali, sfruttano il calore generato dal consumo di energia elettrica per cuocere i cibi.

I vantaggi

Il piano a induzione, tra le altre cose, permette di diffondere il calore in maniera più rapida e controllata, cucinando in meno tempo. Inoltre, questi si presentano lisci, senza fornelli o griglie, quindi più facili da pulire. Di norma, per creare questi piani cottura viene utilizzata la vetroceramica, un materiale molto resistente agli sbalzi di temperatura e alle alte temperature.

I consumi

Essendo alimentato a energia elettrica, il piano a induzione richiede performance maggiori all'impianto elettrico di casa. Per utilizzare al meglio un piano a induzione senza il problema di accendere contemporaneamente altri elettrodomestici, basta potenziare l'impianto elettrico da 3 a circa 5 kW/h. Questo consente di poter utilizzare, anche, più di due zone cottura assieme.

Pentole

Tra gli svantaggi, troviamo la necessità di acquistare nuove pentole. A causa del meccanismo che si basa sul campo elettromagnetico, infatti, le pentole normali non sono adatte. Bisogna scegliere quelle ad alto contenuto ferroso (per essere sicuri, si può provare con una calamita e se questa si attacca al fondo allora è quella giusta).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I costi

Il costo dei piani a induzione è molto diminuito nel corso di questi anni. I piani di base, quelli con funzioni più limitate, hanno un costo di 250-300 euro circa. Se, invece, iniziamo ad aggiungere altri fuochi e delle impostazioni avanzate, tra cui quelle di sicurezza (come l’autolimitazione dell’energia assorbita), si può arrivare a superare i mille euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Imbiancare casa: come farlo da soli

  • Consumare poco con la lavastoviglie accesa? Ecco come

  • Animali in casa: come avere un ambiente pulito e profumato

  • Rientro dalle ferie: le cinque cose da fare per una casa pulita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento