Come prendersi cura delle orchidee

Una breve guida con alcuni consigli e le cure giuste per avere delle orchidee belle e sane

@ Immagine tratta da sangavinomonreale.net

Le orchidee sono una delle piante più belle in natura, ma sono anche piante delicate e che hanno bisogno delle cure giuste.

La luce

Prima di tutto, le orchidee hanno bisogno di molta luce. Questa pianta, infatti, ha bisogno di essere esposte alla luce del sole lungo tutto l'anno. Per questo, bisogna posizionare la pianta di orchidea in una stanza soleggiata esposta a sud, sud-ovest o sud-est. Non deve essere però esposta direttamente ai raggi solari. Poi, è importante non esporre la pianta a fonti di calore diretto, perché le radici (sempre esposte all'aria) potrebbero seccare.

L'acqua

La pianta di orchidea non va innaffiata molto. Bisogna aver cura di innaffiare (meglio se con uno spruzzino) poco e spesso le radici. Se la pianta viene bagnata troppo, infatti, potrebbe marcire con facilità. Per capire se è arrivato il momento di innaffiarla, basta toccare il terreno: se è ancora umido, non occorre innaffiare la pianta.

Le foglie

Per evitare che le pianta sia soggetta a malattie o parassiti, è bene pulire accuratamente le foglie ogni giorno, in quanto la polvere ostruisce le foglie e rallenta la fotosintesi, esponendo l'orchidea a molte malattie. Se le foglie diventano gialle, significa che si sta sbagliando qualcosa, come un'irrigazione eccessiva o un'esposizione ai raggi solari diretta. Se, invece, sulle foglie compaiono macchie, significa che la pianta sta soffrendo per le basse temperature. Bisogna spostarla in una zona più calda. Se, ancora, le foglie si accartocciano, significa che la luce è troppo poca e la pianta va spostata in una zona più luminosa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aloe vera: tutti i benefici della super pianta

  • Lanterne in giardino: alcune idee per la casa

  • Cantinetta del vino in casa, quale scegliere

Torna su
UdineToday è in caricamento