Come gestire l'ansia e i suoi disturbi

Stress e ansia sono molto comuni tra tutte le persone, che siano adulti o ragazzi. Ma perché è presente e come si fa a tenerla sotto controllo?

@ Immagine tratta da melarossa.it

L'ansia è un'emozione che, prima o poi, tutti provano nella vita, e accomuna sia adulti che ragazzi. Questa, si scatena di fronte a una sensazione reale o figurata di minaccia; si tratta, quindi, di una risposta automatica di fronte a un certo tipo di situazione, ed è caratterizzata da un aumento della vigilanza e dell'attenzione. Il suo obiettivo è quello di prepararci ad affrontare un pericolo percepito, o con un risposta di attacco, o con una di fuga.

Cos'è l'ansia

L'ansia, però, può assumere due forme diverse: fisiologica o patologica. La prima, quella fisiologica, ci prepara ad affrontare in maniera adattiva ogni possibile situazione difficile; l'ansia patologica, invece, non è così funzionale, perché interferisce con la nostra prestazione, e può essere attivata anche quando si è di fronte a degli eventi neutri, non realmente pericolosi.

I sintomi

I sintomi tipici dell'ansia possono essere divisi in tre categorie diverse:

  • sintomi fisici: rientrano in questo campo le palpitazioni, la tachicardia, l'ipersudorazione, spasmi della gola, vertigini, sintomi gastroenterici, insonnia, risvegli frequenti, ecc.
  • Sintomi psicologici: di questo campo, invece, fanno parte la forte apprensione, il nervosismo, l'insicurezza e il timore, la preoccupazione, ecc.
  • Tensione motoria: l'ansia porta anche a contratture muscolari, mal di testa, tremori, agitazione, sussulti.

Come combattere l'ansia

L'ansia può essere causata da numerosi fattori, e può essere originata anche durante l'età infantile. Per certe persone, però, diventa veramente insopportabile e difficile continuare ad avere dei disturbi d'ansia. Per combatterla, il trattamento primario è la psicoterapia cognitivo comportamentale, che può essere associata anche a un trattamento farmacologico. La psicoterapia ha l'obiettivo di eliminare o ridurre i sintomi dell'ansia, e aiuta a raggiungere un adeguato adattamento dell'individuo all'ambiente, usando tecniche comportamentali e tecniche di ristrutturazione cognitiva.

Altri rimedi

Esistono, poi, altre tecniche e strategie per imparare a gestire l'ansia, soprattutto quando questa cerca di prendere il sopravvento:

  • respirazione: se si fa attenzione, si può notare che, quando ci si trova in una stato di agitazione, paura, tensione, il respiro cambia, e sentire questa differenza può aiutare a gestire l'ansia attraverso la respirazione. Respirare in modo corretto, infatti, può essere un ottimo rimedio contro le tensioni che procurano ansia; basta fare dei respiri lenti, continui e profondi, senza mai trattenere il respiro.
  • Rilassamento muscolare: questo può sia aiutare a prevenire l'ansia, sia a ridurre l'intensità dei sintomi già presenti. Si possono fare degli esercizi per sviluppare l'autocontrollo, ma anche fare esercizio per scaricare le tensioni e lo stress. Uno sport consigliato per chi soffre di ansia è lo yoga, che aiuta a gestire il respiro e a rilassare sia il corpo che la mente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

  • "Continuate a cenare tranquilli, noi vi rapiniamo casa"

  • Incidente mortale a Faedis, la vittima è il 56enne Michele Cabas

  • Ultrà friulano aggredisce supporter della squadra avversaria e scappa

Torna su
UdineToday è in caricamento