menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid: In Fvg somministrate 93.208 dosi di vaccino

Il ciclo completo con il richiamo è stato inoculato a 35.262 persone, mentre sono 23.684 i cittadini che si sono sottoposti alla prima dose

"In Friuli Venezia Giulia alla data del 22 febbraio complessivamente sono state somministrate 93.208 dosi di vaccini anti-Covid. Coloro i quali hanno completato il ciclo completo con il richiamo sono 35.262 mentre 23.684 sono le persone a cui è stata somministrata la prima dose". Lo ha detto oggi nel corso della seduta della III Commissione del Consiglio regionale il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, chiarendo che, con l'allargamento determinato in data odierna dalla circolare ministeriale relativamente all'utilizzo del siero AstraZeneca fino agli under 65 (classe 1956 compresa), il programma di vaccinazione per la seconda fase (sistema dell'istruzione e forze di polizia) verrà conseguentemente rimodulato. Come ha illustrato lo stesso Riccardi, per quel che riguarda il dato suddiviso per generi tra coloro che hanno completato il ciclo vaccinale 23.765 sono donne e 11.497 sono uomini. Nell'ambito delle classi d'età quella tra i 50 e 59 anni è in cima alla graduatoria come quella più vaccinata (11.301), seguita dalla fascia 80-89 (11.201) e dalla 40-49 (9.731).

Relativamente alle categorie: la quasi totalità (98%) degli operatori sanitari e socio sanitari è stata immunizzata, il 57% degli ospiti di strutture residenziali, il 58% del personale non sanitario e il 10% della platea complessiva degli over 80. In particolare per quest'ultima fascia 10.654 sono già stati vaccinati e per oltre 60mila è stata programmata la somministrazione. "Il dato importante relativo alla prima fase - ha specificato Riccardi -, quella afferente al personale medico sanitario e agli ospiti e operatori delle case di riposo, è che su una base potenziale (al netto, tra gli altri, di quelli già colpiti dal virus) di circa 48mila persone da vaccinare si è raggiunta un'adesione superiore al 90%. A tal riguardo, il fatto che sia stato compiuto un lavoro importante è testimoniato dalla percentuale (circa il 20%) di chi si sottoponeva in passato alla vaccinazione antinfluenzale".    

Sottolineando come l'andamento delle operazioni sia strettamente condizionato dalla disponibilità delle dosi, il vicegovernatore ha ricordato che allo stato attuale la gran parte del personale docente e non docente under 55 delle Università di Udine, Trieste e della Sissa ha già ricevuto la prima somministrazione. "Domani - ha aggiunto Riccardi - partiremo con l'immunizzazione per il personale scolastico, mentre per le forze di polizia le operazioni sono già in corso". 
Le dosi Pfizer finora consegnate sono 109.075 alle quali si aggiungono le prime 10.100 di Moderna. La previsione di AstraZeneca per le prossime settimane ammonta a circa 47.800 dosi. 

Infine, per quel che riguarda le vaccinazioni sull'intero territorio regionale, come ha spiegato Riccardi, l'andamento può
considerarsi omogeneo. Le percentuali di dosi finora somministrate rispetto al totale delle consegne sono così suddivise per Aziende sanitarie: Asugi (Giuliano Isontina) 77%, Asfo (Friuli Occidentale) 70% e Asufc (Friuli Centrale) 64%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento