rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
risorse regionali

Difesa del suolo, del rischio idrogeologico, sconto carburanti: tutti i fondi regionali per l'ambiente

La legge di Stabilità assegna alla difesa dell'ambiente e all'energia del Friuli Venezia Giulia risorse per 145 milioni di euro circa

La legge di Stabilità assegna alla difesa dell'ambiente e all'energia risorse per 145 milioni di euro circa: ad illustrare la manovra l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente, energia e sviluppo sostenibile Fabio Scoccimarro. "Una delle voci più importanti è relativa alla difesa del suolo. Nel 2023 abbiamo previsto un totale di quasi 22 milioni di euro destinati, in particolare, alla manutenzione dei corsi d'acqua" ha rimarcato l'assessore aggiungendo che "di questi, alle infrastrutture portuali e ai dragaggi sono assegnati circa 8 milioni di euro, cui si aggiunge un milione di euro per le prestazioni professionali ed un ulteriore milione di euro per l'escavo di Monfalcone". Ulteriori 6 milioni di euro vanno alla difesa del rischio idrogeologico e delle frane, 2 milioni 180 mila euro per trasferimento ai Comuni, 485mila euro ed ulteriori 175mila euro per la preservazione del patrimonio geologico e infine 430mila euro per la manutenzione ordinaria e sistemazione idrogeologica, sempre ai Comuni. A queste voci si aggiunge un milione di euro per la sistemazione dei dissesti franosi a carico della Regione. 

Carburanti e altre risorse

"Altre voci importanti sono i 55 milioni destinati al super sconto carburanti che vorremmo mantenere per tutto il 2023 - ha detto Scoccimarro - e i 22,5 milioni di euro destinati all'Arpa per far fronte gli aumenti dei costi dell'energia e per i contratti aggiornati del personale, così da dare all'ente un maggiore peso all'interno della strategia regionale per lo sviluppo sostenibile". Una parte della manovra, per un valore di un milione di euro, serve a scongiurare ulteriori costi in bolletta per i cittadini, destinando la somma all'Ausir per investimenti su impianti e infrastrutture dedicate al servizio idrico integrato ovvero fognature e acquedotti. Con riferimento al servizio rifiuti e siti inquinati, continuano ad essere erogati fondi per la rimozione dell'amianto (800mila euro per edifici pubblici, 600mila per le famiglie, 900mila per le imprese e 50mila per gli eventuali interventi sostitutivi da parte dei Comuni). L'assessore ha confermato anche il contributo alle eco feste e agli eventi sportivi ecosostenibili denominati "Tifo pulito", rispettivamente di 350mila e 230mila euro. Per le spese della gestione della discarica di Pecol dei Lupi a Cormons la Regione stanzia 700mila euro, mentre un milione di euro va alle imprese della micro ristorazione per la gestione sostenibile della plastica monouso. Scoccimarro ha poi elencato i 2 milioni di euro per avviare le progettazioni dei Parchi tematici energetici e un milione di euro per  e aree verdi urbane. L'assessore ha annunciato infine tre bandi regionali per gli impianti gestiti da associazioni sportive e private (un milione) ed enti pubblici (5 milioni) che si aggiungono ai 2,5 milioni di euro già stanziati con l'assestamento autunnale. "Infine 5 milioni di euro saranno investiti sulle Comunità energetiche in aggiunta agli 11 milioni di euro già stanziati nelle finanziarie precedenti" ha concluso Scoccimarro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Difesa del suolo, del rischio idrogeologico, sconto carburanti: tutti i fondi regionali per l'ambiente

UdineToday è in caricamento