rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
covid

Certificato di fine malattia semplificato: in Fvg il via la prossima settimana

Per riattivare il Green pass dopo la guarigione da Covid-19 non è più necessario il certificato di guarigione, ma basta l’esito negativo di un test

Come un girone infernale: risultare positivi al Covid significa non solo rischiare di ammalarsi in maniera grave ma anche finire in un limbo burocratico che i dipartimenti stanno cercando di gestire al meglio. Attualmente le persone in isolamento in Friuli Venezia Giulia sono più di 44mila: isolati ma taluni già negativizzati e in attesa della riattivazione del Green pass e del certificato di fine malattia.

La "buona notizia" è che tra qualche giorno le procedure si semplificheranno: dalla prossima settimana le procedure si semplificheranno grazie a un nuovo sistema di Insiel che recepirà direttamente l'esito negativo del tampone (anche dalle farmacie) inviando in automatico un certificato, tramite mail o Sesamo. Di conseguenza, questa procedura dovrebbe garantire lo sblocco anche del Green pass. 

Le regole per l'isolamento

Nelle ultime due settimane sono cambiate le regole che riguardano isolamenti e quarantene. Con un contatto stretto serve sempre la negatività del tampone, a meno che la persona che è stata a contatto con un positivo non abbia sintomi e abbia ricevuto la terza dose a meno di 4 mesi (oppure sia guarito da meno di 4 mesi). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Certificato di fine malattia semplificato: in Fvg il via la prossima settimana

UdineToday è in caricamento