Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Vacanze in Croazia, ecco le nuove regole per entrare

Si può varcare il confine esibendo il Green Pass o soddisfacendo una delle cinque condizioni disposte dalle Autorità croate

Dopo il via libera ai paesi in zona verde, la Croazia cambia le regole per l'ingresso nel territorio croato. Come riportato dall'Ambasciata di Zagabria e dal Ministero degli Interni croato, dal primo luglio potranno varcare il confine le persone in possesso di un valido certificato digitale UE COVID (Green Pass). Queste dovranno inoltre dimostrare di non aver soggiornato nelle aree di transito.
Coloro che invece non sono ancora in possesso del certificato digitale potranno entrare in Croazia ad una delle seguenti condizioni:

  • presentando l’esito negativo al tampone per SARS CoV-2 effettuato nelle ultime 72 ore tramite il metodo PCR oppure nelle ultime 48 ore tramite il metodo antigenico rapido. Il certificato relativo al tampone antigenico deve contenere il nominativo del produttore del test e / o il nome commerciale del test. In caso contrario, il certificato non verrà accettato come valido;
  • presentando il certificato di vaccinazione, rilasciato negli ultimi 210 giorni, che dimostra di aver ricevuto due dosi del vaccino (Pfizer, Moderna, AstraZeneca), oppure presentando il certificato di vaccinazione che dimostra di aver ricevuto il vaccino Janssen/Johnson&Johnson se sono trascorsi 14 giorni dalla somministrazione dell’unica dose. Le persone che hanno superato la malattia da Covid-19 e sono in possesso del relativo certificato medico sono esentate dall’obbligo di presentare l’esito negativo al tampone molecolare o antigenico se sono state vaccinate con almeno una dose del vaccino. Questa esenzione si estende fino a 210 giorni dalla data della somministrazione del vaccino;
  • presentando il certificato di vaccinazione che dimostra di aver ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer o Moderna iniziando dal 22° fino al 42° giorno dalla somministrazione, oppure dal 22° all'84° giorno dalla somministrazione della prima dose del vaccino AstraZeneca;
  • presentando l’esito positivo al tampone per SARS CoV-2 effettuato tramite il metodo PCR oppure tramite il metodo antigenico rapido, nel periodo che va da 180 a 11 giorni prima dell’arrivo al valico di frontiera, come conferma di aver guarito dall’infezione da COVID-19, oppure presentando un certificato sulla malattia superata, rilasciato da un medico;
  • effettuando il tampone all'arrivo in Croazia e sottoponendosi all’autoisolamento prima di ricevere l’esito negativo. Nel caso in cui non sia possibile effettuare il tampone, è prevista la misura di autoisolamento di 10 giorni.

Le eccezioni

Gli studenti e i lavoratori trasfrontalieri, al momento dell’ingresso in Croazia, hanno l’obbligo di presentare una documentazione adeguata al fine di dimostrare i motivi dell’esenzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vacanze in Croazia, ecco le nuove regole per entrare

UdineToday è in caricamento