Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

La vicina repubblica teme gli abitanti di Francia, Repubblica Ceca e, soprattutto, Croazia: il governo di Lubiana, alla luce dei nuovi positivi che ieri erano 21, ha deciso di reintrodurre alcune restrizioni. Luca Zaia ha annunciato una nuova ordinanza

Immagine d'archivio

La Slovenia non aveva un numero di positivi così alto dallo scorso 16 aprile: 21 nuovi contagiati solo ieri. Tanto è bastato per far scattare l'allarme e far decidere al governo di Lubiana di reintrodurre la quarantena per alcuni paesi: Francia, Repubblica Ceca e Croazia, che ieri ha registrato 84 nuovi contagiati e due morti. La quarantena sarà in vigore da domani, sabato 4 luglio, per due settimane, nei confronti di quanti arrivano da questi tre paesi. 

La paura

Da quando sono stati riaperti i confini e sono state tolte diverse restrizioni, i numeri in Croazia e Slovenia sono tornati sensibilmente ad aumentare. Dunque i cittadini croati che vogliono andare in Slovenia dovranno sottoporsi a una quarantena di 14 giorni: il timore più grande è rappresentato da chi ha solo attraversato la Croazia e viene da altri paesi. Alla frontiera i controlli saranno più stringenti e a chi transità potrà essere chiesto di provare dove si è stati e da dove si proviene esattamente. Ai cittadini croati è consentito dunque il transito attraverso la Slovenia entro 24 ore verso altri Stati.

Veneto

Torna la paura anche nella regione governata da Luca Zaia. Il presidente ha annunciato una nuova ordinanza restrittiva a partire da lunedì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Turismo, il Friuli Venezia Giulia è penultimo nella reputazione nazionale

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento