Sabato, 23 Ottobre 2021
Attualità

"Cittadini fragili respinti dai centri vaccinali": la protesta in Friuli Venezia Giulia

A sollevare la questione è il consigliere regionale di Open Sinistra Fvg Furio Honsell

La campagna vaccinale ha finalmente preso un ritmo sostenuto, anche in Friuli Venezia Giulia. Nonostante questo, rimangono ancora alte le perplessità legate ai criteri per determinare chi è considerato persona fragile e chi no. A discuterne, il consigliere regionale Furio Honsell.

"Con preoccupazione ricevo ancora segnalazioni da parte di cittadini che si vedono rifiutare il vaccino anti covid-19 perché, pur avendo patologie o invalidità, queste non rientrano in quelle al momento gestite. Ciò avviene a volte dopo attese  ai centri e così si  accresce  l'angoscia di chi è allontanato. Ma come è possibile non essere riusciti ancora a pianificare un sistema che dia le prenotazioni solo alle casistiche al momento legittime?".

I dubbi

Il consigliere di Open sinistra Fvg continua. "Com'è possibile dopo un'inutile attesa almeno non dare a chi viene allontanato almeno la garanzia che verrà richiamato dal SSR appena la categoria a cui appartiene sarà considerata per la vaccinazione?". "Poiché non tutti coloro che hanno diritto sono disposti alla vaccinazione, coloro che si presentano andrebbero perlomeno apprezzati e mai allontanati senza una risposta chiara. Spero che queste segnalazioni rendano i momenti della prenotazione e della vaccinazione  momenti  del  rapporto cittadino - sistema sanitario regionale più ricchi di un senso di cui, di questi tempi, tutti hanno molto bisogno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cittadini fragili respinti dai centri vaccinali": la protesta in Friuli Venezia Giulia

UdineToday è in caricamento