Martedì, 27 Luglio 2021
Attualità

Partono anche a Udine le attività per i percettori di reddito di cittadinanza

Sono stati approvati cinque progetti che prevedono la partecipazione di diciotto persone in totale

manutenzione aree verdi

Nell’ambito dei patti per il lavoro e l’inclusione sociale, partiranno anche a Udine i progetti utili alla collettività, da parte dei percettori del reddito di cittadinanza. I progetti identificati sono cinque e stati strutturati in modo da integrare i servizi dell'amministrazione pubblica. Saranno diciotto i partecipanti tra i percettori del reddito di cittadinanza inseriti nelle liste facenti capo al centro dell’impiego di Udine. Ogni partecipante riceverà una formazione adeguata alle norme vigenti, verrà fornito delle nozioni necessarie per lavorare in sicurezza ed avrà un responsabile dipendente del Comune.

“Si tratta - ha asserito l’assessore Fabrizio Cigolot - di attività cui potranno partecipare complessivamente diciotto persone che attualmente beneficiano del reddito di cittadinanza e che riguarderanno il presidio dei giardini pubblici, l’assistenza dei cittadini negli uffici dell’ambito socio sanitario, il riordino e la pulizia degli spazi che ospiteranno le iniziative di UdinEstate, il monitoraggio dello stato delle strade cittadine e la manutenzione delle aree verdi. Le attività avranno durate differenti a seconda del tipo di progetto e vanno da un minimo di otto ore settimanali a un massimo di sedici”.

“È la prima volta - ha precisato il sindaco Pietro Fontanini - che questa amministrazione utilizza questo strumento che riteniamo importante non solo perché offre alle persone in difficoltà un’occasione di inclusione sociale e di inserimento nel mondo del lavoro ma anche perché va a integrare i servizi che il Comune offre nell’ambito della tutela delle aree pubbliche, del sociale, dell’ambiente, della cultura e del patrimonio artistico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partono anche a Udine le attività per i percettori di reddito di cittadinanza

UdineToday è in caricamento