Attualità

A Palmanova due capsule del tempo che verranno aperte nel 2051

I cittadini potranno lasciare i loro messaggi per il futuro fino al 21 giugno. Saranno conservati nei due Pozzetti dei Ricordi di Borgo Cividale e di Borgo Udine

pozzetto dei ricordi

Un regalo per le future generazioni. Resteranno chiusi per trent'anni, i due Pozzetti dei Ricordi che l’amministrazione comunale di Palmanova ha predisposto nei tratti pedonalizzati di Borgo Udine e Borgo Cividale. Le due capsule del tempo, pronte già dal 2019 ma rimaste incompiute a causa della pandemia, potranno contenere lettere, brevi messaggi, fotografie o piccoli ricordi.

I cittadini avranno tempo fino al 21 giugno per preparare i loro ricordi. Chi vorrà, potrà indirizzare un messaggio privato ad un destinatario specifico, altri potranno permettere all’intera comunità di venire a conoscenza di quanto conservato. Sulle buste chiuse dovrà essere indicato il destinatario del messaggio. Queste testimonianze potranno essere consegnate la mattina stessa della chiusura, entro le 11 e trenta, oppure lasciati all’Ufficio Protocollo comunale entro il 19 giugno. Un consiglio: meglio riporle in contenitori resistenti all’umidità. 

L'idea

Nel 2013, è stato ritrovato sui bastioni una bottiglietta che conteneva un messaggio lasciato, nel 1955, dai muratori che avevano eseguito il restauro di parte della cinta muraria. Venivano riportati fatti di cronaca del tempo, impressioni e opinioni. Una testimonianza davvero unica, seguita anche da ricerche e approfondimenti sull’autore del messaggio. Un vero viaggio nel tempo che ha ispirato la realizzazione dei due pozzetti in due tratti pedonali nel centro di Palmanova.

Come funzionerà

Il sindaco di Palmanova Francesco Martines: “Una capsula del tempo con cui, l’attuale comunità palmarina, potrà inviare messaggi e ricordi alla prossima generazione. Abbiamo voluto realizzare questo progetto per invogliare le persone a pensare al futuro, immaginare se stessi, la città, il mondo e i propri cari tra tre decenni, lanciando loro un messaggio. I palmarini potranno così lasciare una loro testimonianza a figli, nipoti o a loro stessi, 30 anni dopo".

La Giunta comunale, infatti, predisporrà un atto che obbligherà la futura amministrazione, nel 2051, a togliere i sigilli e scoprire quanto conservato:

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Palmanova due capsule del tempo che verranno aperte nel 2051

UdineToday è in caricamento