Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

Guarisce dal covid ma non le rilasciano il green pass: il caso di una friulana

Una nostra lettrice ci ha raccontato la sua vicenda: a gennaio 2021 aveva contratto il covid e ora si è negativizzata sviluppando gli anticorpi, ma il dipartimento ancora non le rilascia la documentazione

La situazione sanitaria emergenziale ancora in corso continua a creare disagi a molti cittadini. Tra questi una friulana che ha segnalato le sue difficoltà, che si protraggono ormai da diversi mesi. 
"Il mio caso, rimasto finora inascoltato dai diversi Dipartimenti regionali, è stato trattato - permettetemi lo sfogo - con sufficienza", ci racconta una nostra lettrice che ha contratto il covid, con febbre alta e molti dolori, ancora tra gennaio e febbraio 2021. "Ho richiesto piu? volte da mesi la possibilità? di essere riconosciuta come guarita", continua a raccontare la donna che oltre ai sintomi classici del virus, ha avuto anche molta paura con conseguenze persistenti. "Il post covid dura tutt’ora, con ansia, affaticamento. Nella mia vita e soprattutto durante il Covid ho sempre seguito le regole, ma mi sono sentita abbandonata dallo stato e dalla sanità", ammette sconsolata. 

La storia

Il calvario comincia il 26 febbraio 2021 quando il convivente della lettrice risulta positivo al covid. "Il 28 febbraio siamo stati contattati dal Dipartimento di Prevenzione, in questa data incominciavo ad avere i sintomi e poiché? presentavo febbre alta mi e? stato indicato di non uscire di casa per andare a fare il tampone, al tempo stesso ricevevo un certificato di quarantena e non di isolamento non avendo potuto fare il tampone". Il 4 febbraio il test di uscita dalla malattia, risultato negativo. Ma che non è servito. "Come indicato dal Dipartimento Centrale la scorsa settimana ho effettuato test sierologico dove era evidente la presenza di anticorpi e si confermava in questo modo di aver contratto il virus. Dopo aver speso tempo e denaro, però, mi sento dire che il test non vale e dopo aver seguito le indicazioni del dipartimento mi ritrovo nel limbo".

Lo sfogo continua: "Non capisco questa ingiustizia. Io non sono no vax, vorrei essere trattata come guarita e avere la possibilità? di ottenere il green pass e fare una sola dose di vaccino", ci confida facendo sua la condizione di diverse persone ferme nella stessa situazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guarisce dal covid ma non le rilasciano il green pass: il caso di una friulana

UdineToday è in caricamento